18 arresti per traffico di uccelli da richiamo

175
Operazione contro traffico di uccelli da richiamo (foto archivio Ufficio stampa Pat)
Operazione contro traffico di uccelli da richiamo (foto archivio Ufficio stampa Pat)

Il Corpo forestale della Provincia autonoma di Trento ha portato a termine nei giorni scorsi l’importante operazione interegionale “Pullus Freedom” contro il traffico illecito di uccelli da richiamo che ha portato all’arresto di 18 persone, di cui 7 in carcere e tra queste anche un trentino, 46 perquisizioni in sette regioni italiane, più di 50 indagati, con capi di imputazione che comprendono ricettazione, furto venatorio e riciclaggio, il sequestro di circa 1500 nidiacei nelle provincie di Trento, Vicenza, Brescia, Firenze e Venezia, assieme anche ad armi e materiale per il traffico.

L’attività investigativa, che si è estesa in diverse regioni, si è tradotta in una complessa e articolata operazione di polizia coordinata nei giorni scorsi sempre dal personale del Corpo Forestale provinciale e che ha visto la collaborazione dei Carabinieri, del Corpo Forestale della regione Friuli Venezia Giulia e della Polizia di Stato.