Torcicollo, il picchio ghiotto di formiche

Torcicollo (foto Graziano March)
Torcicollo (foto Graziano March)

Oggi torniamo a parlare, con le foto di Graziano March, di una specie davvero singolare: il torcicollo (Jynx torquilla) un affascinante picchio che dei suoi stretti “cugini” ha davvero poco.

Nel nostro precedente articolo dal titolo “Torcicollo: il picchio che sibila come un serpente“, abbiamo spiegato le principali caratteristiche di questo uccello davvero strano: opportunista, formidabile imitatore; maestro nel confondersi con l’ambiente circostante (criptismo) grazie al colore del piumaggio simile alla corteccia di un albero maturo; dotato di una lingua molto lunga che utilizza per catturare formiche; unico migratore tra i picchi che vivono in Europa; di piccole dimensioni (è un po’ più grande di un fringuello).

Il torcicollo, grazie al suo piumaggio, si confonde bene con l'ambiente circostante (foto Graziano March)
Il torcicollo, grazie al suo piumaggio, si confonde bene con l’ambiente circostante (foto Graziano March)

Ma c’è un altro aspetto curioso di questo picchio di cui non abbiamo ancora parlato e cioè che a differenza dei suoi stretti parenti cerca il cibo soprattutto a terra, andando a caccia d’insetti, in particolare formiche, il suo “piatto forte”.

Un torcicollo posato a terra (foto Graziano March)
Un torcicollo posato a terra (foto Graziano March)