2020 più piovoso e caldo della media

Gennaio e febbraio sono risultati particolarmente asciutti

133
Meteotrentino ha pubblicato l'analisi meteorologica 2020 (foto archivio Ufficio stampa PAT)
Meteotrentino ha pubblicato l'analisi meteorologica 2020 (foto archivio Ufficio stampa PAT)

In Trentino il 2020 è stato un anno più piovoso e più caldo della media, anche se senza particolari eccessi. Lo conferma l’analisi meteorologica 2020 di Meteotrentino.

Le temperature dello scorso anno sono state più calde della media, ma inferiori al 2018, anno più caldo, in tutte le stazioni analizzate. 

Per quanto riguarda le precipitazioni i primi mesi dell’anno (in particolare gennaio e febbraio) sono risultati particolarmente asciutti. Nei mesi successivi fino a novembre le precipitazioni sono state vicine o poco superiori ai valori medi, ma non in grado di compensare i dati di inizio anno, anche a causa di un novembre particolarmente asciutto.

Dicembre è stato invece eccezionalmente piovoso. In alcune stazioni è risultato il più piovoso in assoluto dell’intera serie storica. La pioggia annuale, prevalentemente grazie alla eccezionali precipitazioni di dicembre, è risultata quindi superiore alla media.

Tra le anomalie registrate vi sono, oltre alle precipitazioni di dicembre, il novembre particolarmente asciutto e le intense perturbazioni di fine agosto e inizio ottobre che hanno determinato ingenti danni all’agricoltura e le piene del Sarca.