Manifesto per la giornata mondiale dell'acqua

22 marzo: “Giornata mondiale dell’acqua” 

In occasione della “Giornata mondiale dell’acqua”, la Provincia di Trento lancia l’iniziativa “Acqua per te”

L’Agenzia provinciale per le risorse idriche e l’energia (APRIE) e l’assessorato all’urbanistica, ambiente e cooperazione della Provincia autonoma di Trento per celebrare la Giornata mondiale dell’acqua (World Water Day), che ricorre domani 22 marzo, hanno organizzato una campagna di sensibilizzazione finalizzata alla tutela delle risorse idriche. Per l’occasione è stata creata l’infografica “ACQUA PERdiTE” che spiega ai cittadine come realizzare il recupero dell’acqua, tema questo del risparmio idrico, correlato, a sua volta, a quello delle perdite degli acquedotti che alla luce dei cambiamenti climatici in attosta diventando sempre più attuale.

A partire da domani “ACQUA PERdiTE” sarà esposto per 15 giorni sui totem presenti in piazza Fiera, in piazza Duomo e in piazza Cesare Battisti a Trento.

Giornata mondiale dell'acqua. Infografica AcquaPerDiTe
Giornata mondiale dell’acqua. Infografica AcquaPerDiTe

 

Conoscere le perdite è necessario non solo per il risparmio idrico, ma anche per aumentare la responsabilità ambientale, che viene promossa dalle amministrazioni pubbliche. La gestione delle perdite si traduce anche nell’aumento della resilienza dei sistemi acquedottistici in concomitanza con gli eventi siccitosi.

Come gestire le perdite

Come si possono gestire le perdite? Diminuendo la pressione dell’acqua nelle reti, attraverso misurazioni costanti delle portate nei nodi strategici degli impianti, sostituendo progressivamente le tubazioni e mettendo in atto dei sistemi di lettura in tempo reale.

Gli interventi migliorativi sugli acquedotti, nella nostra realtà, hanno costi di investimento e gestione maggiori rispetto ai possibili risparmi conseguenti all’aumento dell’efficienza. Per legge, questi costi devono essere coperti dalla tariffa a carico dei cittadini.

Giornata mondiale dell'acqua. Le infografiche posizionate a Trento
Giornata mondiale dell’acqua. Le infografiche posizionate a Trento

Per il 40% degli acquedotti trentini è necessario mantenere o migliorare la gestione delle perdite, senza interventi strutturali complessivi. Per i rimanenti acquedotti il percorso di rinnovamento è iniziato o sta iniziando, secondo quanto previsto dal Fascicolo integrato di acquedotto, predisposto da ogni Comune, che fornisce ai gestori una “fotografia” del proprio sistema idrico, mettendo in luce i punti di forza e di debolezza.

Alcuni esempi concreti:

– per un Comune di circa 700 abitanti la riduzione della pressione notturna della rete, il rifacimento parziale della condotta di distribuzione e il rifacimento degli allacci hanno portato ad una riduzione dei consumi idrici di circa il 70% ed energetici di circa il 40%;

– per un Comune di circa 600 abitanti è stato invece sufficiente installare un sistema di telelettura dei contatori per individuare un’unica utenza con un consumo anomalo e di conseguenza ridurre del 13% il volume immesso in rete;

– per il Comune capoluogo, Trento, la riduzione della pressione notturna della rete e il rifacimento progressivo e mirato della rete di distribuzione (1% km/anno di lunghezza della rete) hanno portato alla riduzione dei consumi idrici di circa il 5%.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.