29 settembre: al Muse la “Notte dei ricercatori”

134

Venerdì 29 settembre, in contemporanea con le altre 52 città italiane, al Muse – Museo della Scienza, a partire dalle 17, si svolgerà l’attesa “Notte dei ricercatori”, 64 corner scientifici, 15 incontri e 8 cene con la ricerca e tante altre iniziative in compagnia di chi lavora nella ricerca scientifica per istituzioni ed enti presenti sul territorio: ricercatori e ricercatrici dell’Università di Trento, della Fondazione Bruno Kessler, della Fondazione Edmund Mach e del MUSE – Museo della Scienza.

Ospite d’onore sarà il premio Nobel per la fisica Wolfgang Ketterle che coinvolgerà il pubblico con curiosi esperimenti, raccontando la sua ricerca sugli atomi freddi con temperature prossime allo zero assoluto.

L’iniziativa intende offrire a tutta la comunità del territorio la possibilità di confrontarsi in situazioni informali con ricercatrici e ricercatori, entrando in contatto con la passione che li anima, la motivazione che li ispira, il metodo che applicano e i risultati che ottengono.

La Notte dei ricercatori che si svolge a Trento è un’iniziativa promossa e organizzata da Università di Trento, Fondazione Bruno Kessler, Fondazione Edmund Mach e Muse, in collaborazione con la Provincia autonoma di Trento e con il patrocinio del Comune di Trento.