60 milioni di euro per la manutenzione dei corsi d’acqua dopo la tempesta Vaia

15,5 milioni di euro per gli interventi urgenti per il ripristino della funzionalità degli alvei e delle opere di sistemazione idraulica e forestale dopo la tempesta Vaia

La tempesta Vaia dello scorso fine ottobre ha provocato numerose criticità sul reticolo idrografico provinciale. Previsti quasi 60 milioni di euro, dei quali 15,5 milioni di euro per gli interventi urgenti volti al ripristino della funzionalità degli alvei e delle opere di sistemazione idraulica e forestale.

La tempesta Vaia dello scorso fine ottobre non ha solo raso al suolo 19mila ettari di bosco, ma ha anche provocato numerose criticità sul reticolo idrografico provinciale con diffusi dissesti idrogeologici: frane, colate, rilasci di materiale, cedimenti alle strutture stradali, danni agli acquedotti ed alle linee energetiche ed alle reti di smaltimento delle acque. 

A provocare i danni maggiori, vento a parte, sono stati i corsi d’acqua: sono circa 300 sul territorio provinciale i punti georeferenziati che il Servizio Bacini montani, in collaborazione con il Servizio Geologico e con i Comuni, ha inserito nel Catasto eventi e per i quali il Piano degli interventi 2019-2023 in materia di sistemazione idraulica e forestale” prevede specifici interventi in base ad un ordine di urgenza e priorità. Il Piano, approvato recentemente dalla Giunta provinciale su proposta dell’assessore all’agricoltura, foreste, caccia e pesca, prevede interventi, nel corso della legislatura, per quasi 60 milioni di euro, dei quali 15,5 milioni di euro per gli interventi urgenti volti al ripristino della funzionalità degli alvei e delle opere di sistemazione idraulica e forestale. 

Nel Piano sono indicati, infine, anche gli interventi oggetto di cofinanziamento a valere sul Programma operativo del Fondo europeo di sviluppo regionale (FESR) della Provincia autonoma di Trento (2 milioni di euro), tra i quali è ricompreso anche il consolidamento delle murature del fiume Brenta a Borgo Valsugana presso il parcheggio di Piazzetta Ceschi e il polo scolastico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Il sito utilizza cookie di terze parti per migliorare i servizi e analizzare il traffico. Continuando la navigazione ne accetti l'utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi