A Torino il 2° meeting internazionale di Fridays For Future

85
Torino ospiterà il secondo meeting internazionale Fridays For Future
Torino ospiterà il secondo meeting internazionale Fridays For Future

Torino sarà la città dove si svolgerà il secondo meeting internazionale di Fridays For Future, il movimento fondato dalla giovane attivista svedese, Greta Thunberg, per la difesa del Pianeta. Il raduno si svolgerà la prossima estate.

Torino, una delle città più inquinate d’Europa, è stata scelta tra una rosa di oltre 200 candidate, battendo alla fine Dresda col 76% delle preferenze. Il capoluogo piemontese è stato selezionato per la sua posizione al centro dell’Europa che lo rende facilmente raggiungibile, perché è una riconosciuta città universitaria e, sopratutto, perché “ne ha bisogno”.

La conferenza stampa con Greta Thumberg alla COP25 (foto ANSA-ZUMAPRESS)
La conferenza stampa con Greta Thumberg alla COP25 (foto ANSA-ZUMAPRESS)

Greta Thunberg, già una settimana fa, in occasione della sua visita a Torino, aveva espresso su Twitter il suo giudizio positivo sulla città, evidenziando come fosse “straordinaria”. “Sono felice di essere qui”, aveva detto indicando nel 2020 “l’anno dell’azione”. “Dobbiamo continuare a difendere il Pianeta, non ci sono opzioni. Siete con me?”, è stato l’appello lanciato dalla sedicenne attivista svedese.

Obiettivo degli organizzatori, una cinquantina si sono già messi all’opera, è di superare i 500 partecipanti dello scorso meeting a Losanna, puntando a quota mille e oltre. Sono previsti cinque giorni di evento tra la fine luglio e inizio agosto, con le date che devono essere definite attraverso un sondaggio online.

“Non vediamo l’ora – hanno esultato i Fridays For Future torinesi – di accogliere ragazzi e ragazze che renderanno Torino la capitale europea della lotta alla crisi climatica”.