Ai triatleti Carlini e Zontini il “Sentiero 618”

3
Sentiero 618: i vincitori Michele Carlini e Mattia Zontini
Sentiero 618: i vincitori Michele Carlini e Mattia Zontini

Non è un caso che siano triathleti i due vincitori dell’ottava edizione della corsa podistica a coppie Sentiero 618 vista l’incessante pioggia che ha accompagnato le prestazioni delle 70 coppie che hanno sfidato il meteo nella gara organizzata dal Gs Fraveggio con partenza e arrivo al teatro Valle dei Laghi di Vezzano.

Michele Carlini e Mattia Zontini hanno infatti centrato la vittoria al termine delle due frazioni che si sviluppavano su 8,3 km con 480 metri di dislivello, facendo registrare il tempo complessivo di 1h16’58” e precedendo i fratelli Maximilian ed Emanuele Franceschini di 19 secondi, mentre anche il terzo posto è un affare di famiglia con Igor e Luigi Targhettini giunti a 2’26” dai vincitori.

Sentiero 618: il momento della partenza

Per quanto riguarda la categoria mista la vittoria ha arriso a Maddalena Sartori ed Enrico Cozzini (ottavi assoluti) con il tempo di 1h25’49”, davanti a Marco Gubert ed Elena Sassudelli a 4’03”, quindi il più volte vincitore di questa competizione Daniele Pigoni che in questa occasione si è messo in gioco assieme a Chiara Ioriatti, ottenendo il terzo posto di categoria.

Nella sfida al femminile del Sentiero 618 a trionfare sono state Alberta Miori in coppia con Arianna Valenti, che hanno impiegato complessivamente 1h34’52”, precedendo di 10 minuti Daniela Bernabè e Marianna Agostini, quindi terze Lucia Postighel e Laura Zamboni.

Come da regolamento erano previste anche graduatorie riservate agli over 100. In campo maschile affermazione di Silvano Beatrici e Luca Franceschini (noni assoluti) con il tempo di 1h26’38”, davanti a Carmelo Biasiolli e Massimo Zorzi, quindi Elio Dalcolmo con Alessandro Masera. Fra le gentil signore Monica Sartori e Lucia Pedranz hanno conquistato lo scettro delle più veloci, grazie alla prestazione di 1h49’46”, mettendosi alle spalle le coppie formate da Anna Tasin e Ida Parisi, quindi Renata Martinelli e Gianna Michelotti.

Tornando alla competizione maschile, la più attesa, non ha mancato di regalare qualche sorpresa. Sulla carta i favoriti erano i fratelli di Baselga del Bondone Maximilian ed Emanuele Franceschini. Il primo frazionista però è caduto in discesa perdendo secondi preziosi, mentre Michele Carlini ha fatto il suo ritmo, riuscendo a passare per primo il testimone al compagno Mattia Zontini dopo 38’21” di gara, seguito a soli 7 secondi da Daniele Pigoni che però gareggiava nella categoria mista. Terzo assoluto a metà gara è stato l’alfiere del Valchiese Igor Targhettini, quindi Maximilian Franceschini che ha passato il testimone al fratello Emanuele, che si è prodigato in una strepitosa rimonta che lo ha portato in seconda posizione alle spalle dello storese Mattia Zontini. Ad Emanuele Franceschini rimane la soddisfazione di aver ottenuto la migliore prestazione di giornata con il tempo di 37’10”, mentre il secondo miglior tempo è stato centrato da Enrico Cozzini al gara nella categoria mista, il terzo del vincitore Michele Carlini.

La prestazione più veloce al femminile della gara Sentiero 618 è stata ottenuta da Alberta Miori con 46’52”, davanti a Maddalena Sartori con 47’48”.