All’Istituto d’Istruzione L. Guetti di Tione il festival dedicato alle scienze e biodiversità

Oggi all’Istituto d’Istruzione L. Guetti di Tione la prima edizione del  “Guetti-Festival delle scienze e della biodiversità” con l’inaugurazione del sentiero “Bio-div-erto”

Grande festa oggi all’ Istituto d’Istruzione L. Guetti di Tione per la prima edizione del “Guetti-Festival delle scienze e della biodiversità”, dedicato al tema della  “scoperta”. Per l’occasione è stato aperto anche il sentiero “Bio-div-erto”, realizzato dal Servizio per il sostegno occupazionale e la valorizzazione ambientale (SOVA) della Provincia autonoma di Trento, a servizio dell’Istituto ma anche della popolazione di Tione. Un percorso che facilita l’accesso alla sottostante zona sportiva.

Per raccontare l’originale iniziativa realizzata all’Istituto d’Istruzione L. Guetti di Tione si potrebbe prendere in prestito lo slogan di una famosa trasmissione tv a carattere divulgativo: “Ulisse, il piacere della scoperta“. Infatti il “Guetti-Festival delle scienze e della biodiversità 2019”, che si è svolto oggi a Tione, ha regalato proprio il piacere della scoperta in campo scientifico e naturalistico, grazie ai laboratori, dimostrazioni,  spiegazioni organizzate, con stand all’aperto e al chiuso, dagli studenti dei vari indirizzi.

«Mettendo a disposizione le competenze acquisite durante le attività progettuali sviluppatesi nel corso dell’anno scolastico  – hanno spiegato i docenti dell’Istituto – gli studenti hanno animato numerosi laboratori-officine con l’obiettivo di trasmettere tutte quelle emozioni che accompagnano appunto “la scoperta”». 

Nel ricco programma di attività rivolte alle scuole primarie e secondarie di primo e secondo grado, non sono mancati anche i racconti di chi ha vissuto il piacere della scoperta in realtà straordinarie come è accaduto allo studente Riccardo Scalmazzi, della V di Scienze Applicate che ha avuto l’opportunità di vivere, giorno e notte, per due settimane dentro il Cern di Ginevra, lavorando alla realizzazione di un robot destinato a sostituire l’uomo nelle attività di controllo e monitoraggio dei siti con presenza di radioattività.

Nella foto Riccardo Scalmazzi
Nella foto Riccardo Scalmazzi

«Per me è stata un’esperienza straordinaria che mi ha aperto le porte del futuro» ha spiegato Riccardo nell’aula magna con a fianco la dirigente del “Guetti”, Viviana Sbardella e i suoi docenti.

«Questa è la scuola che tutti noi vorremmo» ha affermato l’insegnante di Scienze Sabrina Valentini all’inaugurazione del sentiero “Bio-div-erto”, l’altro grande evento che ha caratterizzato la lunga giornata di Tione. Il sentiero, inaugurato alla presenza del sindaco del paese, Eugenio Antolini, e del dirigente del SOVA (Servizio per il sostegno occupazionale e la valorizzazione ambientale della Provincia autonoma di Trento) Innocenzo Coppola (che ha portato il saluto dell’assessore provinciale Achille Spinelli) struttura provinciale che ha realizzato il percorso, è un’opera nata con la doppia finalità di servire lo stesso Istituto Guetti e la comunità di Tione.

Istituto L. Guetti di Tione: ilSentiero "Bio-div-erto"
Istituto L. Guetti di Tione: ilSentiero “Bio-div-erto”

Il sentiero rientra tra le attività finanziate nel “Programma di Gestione 2018” degli interventi provinciali per il Ripristino e la Valorizzazione Ambientale. Lungo alcune decine di metri, di pregevole esecuzione e fascino, collega il piazzale dell’Istituto con la sottostante via Fabbrica in località Vat, consentendo un collegamento rapido e semplice tra la zona scolastica e l’area sportiva di Sesena, utilizzata dagli studenti durante le ore di educazione fisica, senza dovere attraversare l’abitato di Tione. Prima dell’intervento gli alunni dovevano compiere un lungo tragitto, in parte sviluppato lungo la S.S. 239. Il percorso è valorizzato da pannelli informativi sulla biodiversità, curati dagli studenti dell’Istituto Tecnico, con il coordinamento della docente.

Nel 2016 l’Istituto d’Istruzione L. Guetti di Tione, che tra l’altro si è visto recentemente confermare l’attribuzione del marchio Qualità Parco per le azioni di sostenibilità intraprese, ha partecipato al bando indetto dal Servizio Sviluppo sostenibile e Aree Protette appunto per il progetto sentiero “Bio-div-erto”.

Pannelli lungo il Sentiero "Bio-div-erto"
Pannelli lungo il Sentiero “Bio-div-erto”

Il nuovo sentiero parte a fianco del C.R.M. e risale il breve e ripido pendio boscato fino a raggiungere il piazzale del parcheggio della scuola. Il percorso si sviluppa per una lunghezza di circa 160 metri e una larghezza costante di 1,20 metri. Il sentiero presenta sei piccoli tornanti che permettono di salire la rampa con una pendenza regolare e contenuta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Il sito utilizza cookie di terze parti per migliorare i servizi e analizzare il traffico. Continuando la navigazione ne accetti l'utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi