Appa: qualità dell’aria, indice “moderato” a maggio

Il report mensile della rete provinciale di controllo dell’Appa 

Resi noti i dati Appa sulla qualità dell’aria: secondo le rilevazioni della rete provinciale per il controllo della qualità dell’aria nel mese di maggio 2019 hanno evidenziato un indice di qualità dell’aria moderato. Tutte le stazioni della rete hanno infatti registrato per tutti gli inquinanti monitorati concentrazioni inferiori ai limiti normativi.
Per quanto riguarda le polveri sottili PM10, l’indice di qualità del mese è risultato buono per 28 giorni (media giornaliera in tutte le stazioni non superiore a 20 µg/m3), e discreto per 3 giorni (massimo registrato 22 µg/m3, a fronte del limite posto a 50 µg/m3).
Per quanto riguarda l’ozono, si è registrato un normale innalzamento delle concentrazioni rispetto ai mesi invernali, legato all’aumento della temperatura e della radiazione solare. In tutte le stazioni in cui è attiva la misura di questo inquinante l’indice di qualità dell’aria risulta moderato. Le concentrazioni registrate risultano comunque molto inferiori al valore indicato come soglia di informazione, a causa delle condizioni di maltempo che hanno caratterizzato il periodo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Il sito utilizza cookie di terze parti per migliorare i servizi e analizzare il traffico. Continuando la navigazione ne accetti l'utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi