Atlante anfibi e rettili: prosegue la raccolta dati in provincia di Trento

Una salamandra Aurora. (Karol Tabarelli de Fatis)
Una salamandra Aurora. (Karol Tabarelli de Fatis)

Continua la collaborazione per la raccolta dati per rettili e anfibi

Il progetto per un Atlante anfibi e rettili della provincia di Trento giunge al terzo anno di raccolta dati, dimostrando le qualità vincenti di una collaborazione tra studiosi, appassionati e semplici cittadini (citizen science) che ha l’obiettivo di rendere possibile, contribuendo con le proprie osservazioni, l’ampliamento qualitativo e quantitativo delle conoscenze sull’erpetofauna (appunto anfibi e rettili) trentina.

All’Atlante è dedicata una sezione anche su iNaturalist (Atlante Anfibi e Rettili del Trentino). La Sezione di Zoologia dei Vertebrati del MUSE – Museo delle Scienze di Trento rinnova anche per il 2019 l’invito a partecipare alla piattaforma con segnalazioni e osservazioni: per scoprire come fare, le istruzioni complete si trovano sul portale del MUSE.

(Nella foto in alto una salamandra Aurora – foto Karol Tabarelli de Fatis)