Capriolo: agile per natura

La forma strutturale permette al capriolo di muoversi con disinvoltura nelle boscaglie, dove sarebbe invece difficile per un cervo adulto

Il buongiorno questa mattina arriva dal capriolo, fotografato da Fabrizio Bottamedi. Questo magnifico mammifero, così come spiegano gli zoologi Mustoni, Pedrotti, Chiozzini e Saraceni nel loro interessante libro dedicato al cervo e al capriolo, appartiene al superordine degli Ungulati (animali che si caratterizzano dal fatto di possedere la parte terminale delle dita, la falangetta, ricoperta da robuste unghie di sostanza cornea); all’ordine degli Artiodattili (animali nei quali, il peso, scomparso il primo dito, poggia sulla coppia terzo quarto dito, mentre il secondo e il quinto dito rimangono arretrati lungo l’arto, toccando terra solo in rari casi, come sulle neve e il fango) e alla famiglia dei Cervidi, di cui fa parte anche il cervo.

In questa immagine un capriolo in fuga (foto Fabrizio Bottamedi)
Capriolo in fuga (foto Fabrizio Bottamedi)

Il capriolo è molto agile e veloce, infatti la sua forma strutturale gli permette di muoversi con disinvoltura nelle boscaglie, dove sarebbe invece difficile per un cervo adulto: infatti il baricentro del corpo spostato nella parte posteriore, le piccole dimensioni e il palco ridotto e rivolto all’indietro, permettono a questo affascinante ungulato di essere una sorta di “Robin Hood” dei boschi misti ricchi di sottobosco, diventando elusivo e quasi imprendibile.  Il “cugino” più grande, il cervo, invece, si è evoluto fisicamente per vivere nelle foreste ad alto fusto e aperte, povere di sottobosco.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Il sito utilizza cookie di terze parti per migliorare i servizi e analizzare il traffico. Continuando la navigazione ne accetti l'utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi