mercoledì, 12 Agosto 2020
Home Il buongiorno dalla Natura

Il buongiorno dalla Natura

Il Buongiorno dalla Natura è la rubrica che ti augura una buona giornata con delle bellissime immagini di animali o ambienti naturali di fotografi naturalisti, per iniziare bene la propria giornata.  Si può leggere anche sulla pagina Facebook del sito.


In questa immagine unCamoscio (foto Fabrizio Bottamedi)

Il fischio del camoscio

Per avvertire i compagni di un pericolo i camosci emettono un fischio, ma anche un belato o una sorta di abbaio. 
Un'arvicola delle nevi

La rara arvicola delle nevi dalla folta pelliccia

Questo piccolo roditore è a rischio d'estinzione a causa dei cambiamenti climatici,
In questa immagine una poiana (foto Jacopo Rigotti)

La poiana: al cospetto della Paganella

Oltre alle aree naturali e selvagge, la poiana estende il suo territorio di caccia anche alle zone coltivate.  
Prugnolo selvatico (foto Jacopo Rigotti)

Prugnolo selvatico: la pianta dalla fioritura bianchissima

Il prugnolo selvatico in questi giorni di fioritura attrae tutti (uomini e insetti) per la sua sorprendente e irresistibile bellezza dei suoi fiori bianchissimi e numerosi.
Capriolo (foto Fabrizio Bottamedi)

Capriolo: agile per natura

La forma strutturale permette al capriolo di muoversi con disinvoltura nelle boscaglie, dove sarebbe invece difficile per un cervo adulto.
Stambecco (foto Andrea Mustoni)

L’albero genealogico dello stambecco

Oggi in Italia vivono circa 4.500 stambecchi, dei quali il 70% nelle provincie di Aosta, Torino e Sondrio.

Svasso maggiore: l’uccello danzatore

Lo svasso maggiore (Podiceps cristatus) qui ritratto da Fabrizio Bottamedi, è uno degli uccelli acquatici più affascinanti dei nostri laghi: la sua bellezza è...
Cuculo (foto Fabrizio Bottamedi)

La “colazione” del cuculo

Questa mattina torna a darci il buongiorno un cuculo, ritratto da Fabrizio Bottamedi, mentre viene imbeccato dal genitore adottivo. Conosciuto come un uccello parassita...
in questa immagine una marmotta (foto Andrea Mustoni)

Il letargo della marmotta: “Tutti insieme, appassionatamente”

Oggi l'augurio di buona giornata giunge dalla marmotta, fotografata da Andrea Mustoni.
In questa immagine dei cristalli di ghiaccio (foto Helmuth Zeni)

Ragnatele di ghiaccio

Questa mattina il buongiorno arriva dai cristalli di ghiaccio, fotografati da Helmuth Zeni.
In questa immagine una femmina adulta di camoscio (foto Andrea Mustoni)

Il Capodanno delle femmine di camoscio

Ad augurarci il buongiorno oggi è una splendida femmina adulta di camoscio, fotografata da Andrea Mustoni.
In questa immagine una cesena (foto Jacopo Rigotti)

Cesena: la sentinella multicolore

Dai colori vivaci, la cesena allontana i predatori soffocandoli con i propri escrementi che, nei casi di pericolo, diventano viscosi.
Astore (foto Fabrizio Bottamedi)

Astore: la morsa degli artigli

Dotato di una struttura alare che gli permette di volare con agilità nel fitto del bosco, l'astore è un formidabile cacciatore.
Montagne del cielo. In questa immagine le spettacolari Dolomiti di Brenta (foto Pierluigi Mattarelli)

Montagne del cielo

Questa mattina il buongiorno arriva dalla Paganella con una foto di Pierluigi Mattarelli, titolata dallo stesso autore "Montagne del cielo". Le linee delle piste...
Un eseplare scoiattolo (foto Fabrizio Bottamedi)

Coda, zampe e unghie: le carte segrete dello scoiattolo

Una della particolarità più affascinanti dello scoiattolo è la sua lunga coda che può misurare dai 15 ai 20 centimetri.
In questa immagine le Dolomiti di Brenta all'alba (foto di Valerio Banal)

Perché le Dolomiti diventano rosa?

Ogni giorno, all'alba e al tramonto, il fenomeno dell'enrosadira trasforma le Dolomiti in una tavolozza di colori, dal rosso, al rosa, fino al viola.
In questa immagine dei cristalli di ghiaccio (foto di Helmuth Zeni)

Piccole foglie natalizie di cristalli di ghiaccio

Questa mattina il buongiorno arriva dai cristalli di ghiaccio, fotografati da Helmuth Zeni.
In questa immagine un biancone (foto Fabrizio Bottamedi)

Biancone: il rapace dallo sguardo “magnetico”

Tra la fine di febbraio e gli inizi di marzo il biancone torna dalle località di svernamento africane Questa mattina a darci il buongiorno è...
Cinciarella (foto Jacopo Rigotti)

La cinciarella: la risolutrice di problemi

Una delle caratteristiche della cinciarella è il canto, costituito da un trillo acuto, ripetuto più volte.
Orso bruno (foto Fabrizio Bottamedi)

Il mantello dell’orso bruno

Alla fine della muta il pelame appare corto e di colore più vivo, ma in l'autunno comincia a infoltirsi, conferendo all'animale un aspetto più massiccio.
Camoscio (foto Helmuth Zeni)

Il camoscio e la glaciazione di Würm

La maggiore diffusione di questa specie si è avuta tra gli 80 000 e i 12 000 anni fa, durante l'ultima grande glaciazione.
Due maschi di lucherino (foto Jacopo Rigotti)

Lucherino: cantante per amore

Il lucherino è una specie gregaria che si riunisce in stormi anche consistenti, ad eccezione del periodo degli amori che inizia a fine febbraio.
In questa immagine uno stambecco (foto Andrea Mustoni)

Lo stambecco, la capra selvatica con il piumino invernale

Questa sorprendente capra selvatica ha una particolarità che la distingue da tutti gli altri ungulati: la muta completa del suo mantello avviene solo una volta all'anno, in primavera.
In questa immagine un giovane maschio di camoscio (foto Andrea Mustoni)

Il giovane camoscio

Questa mattina torna a darci il buongiorno un camoscio, ritratto da Andrea Mustoni.
In questa immagine unbiancone conosciuto come l'aquila dei serpenti (foto Jacopo Rigotti)

Biancone, il cacciatore di serpenti

Il suo nome comune, biancone, (quello scientifico è Circaetus gallicus) è dato dalla colorazione chiara, quasi bianca, con screziature brune, della parte inferiore del corpo.
Scoiattolo rosso (foto Fabrizio Bottamedi)

Lo scoiattolo e la sua coda “agitata”

Il buongiorno questa mattina arriva dallo scoiattolo, qui ritratto da Fabrizio Bottamedi. Appartenente alla Famiglia degli Sciuridi, questo simpatico roditore ha la caratteristica, tra...
Fai della Paganella (foto Angelo Caliari)

Fai della Paganella: il balcone sulle Dolomiti

Fai della Paganella, qui fotografata da Angelo Caliari, con il suo altopiano coronato da boschi misti di abete, larice, pino nero e faggio, assomiglia...
In questa immagine una civetta nana (foto Fabrizio Bottamedi)

La civetta nana, il predatore “sedentario”

Oggi a Buongiorno Natura torna la civetta nana, ritratta da Fabrizio Bottamedi.
Martin pescatore (foto Jacopo Rigotti)

Il Martin pescatore, il solitario dei fiumi

è un uccello solitario che difende il proprio territorio non permettendo a nessuno di avvicinarsi.
Il picchio tridattilo (foto Graziano March)

Picchio tridattilo: l’uccello in abito da sera

Oggi ad augurarci il buongiorno è un maschio di picchio tridattilo (riconoscibile per la macchia gialla sulla fronte).
Capriolo (foto Fabrizio Bottamedi)

Il capriolo, l’abitante delle boscaglie

La morfologia del capriolo indica che questo animale è strutturato per muoversi con agilità nel sottobosco.

La “dispensa” della volpe

Questa mattina a darci il buongiorno è una volpe mentre cattura un rettile, fotografata da Fabrizio Bottamedi.
La volpe (foto Alessandro Forti)

La volpe onnivora

La dieta onnivora della volpe, che le consente di variare l'alimentazione seguendo le disponibilità del momento, è probabilmente la base della sua...
In questa immagine un primo piano del fringuello alpino (foto Jacopo Rigotti)

Fringuello alpino dalle ali “caffè latte”

È l’unico uccello alpino ad avere le ali e la coda bianche e nere, colori visibili soprattutto quando è in volo.
In questa immagine un gallo cedrone (foto Fabrizio Bottamedi)

Gallo cedrone, il vegetariano dei boschi

Nonostante la sua mole, è molto agile, abile nel nascondersi, trascorrendo la notte appollaiato su un ramo alto di un albero.
Alba in Cadore (foto Helmuth Zeni)

Le montagne del Cadore sopra le nuvole

Le montagne del Cadore, ritratte all'alba da Helmuth Zeni, galleggiano sopra un mare di nuvole, come isole di un mondo fantastico.
Tritone alpino (foto Jacopo Rigotti)

Tritone alpino: l’anfibio dal ventre arancione

La femmina del tritone alpino può deporre fino a 250 uova che nasconde tra la vegetazione acquatica.
Il podalirio (foto Jacopo Rigotti)

Podalirio: la farfalla a coda di rondine

Il podalirio (il suo nome scientifico è Iphiclides podalirius), come documentato dalle fotografie di Jacopo Rigotti, da è una delle farfalle diurne più belle che si possono...
In questa immagine il torrente coperto di ghiaccio lungo il sentiero "Acqua e faggi" a Fai della Paganella

Le meraviglie del ghiaccio (video)

A Fai della Paganella, in località Seraia, il sentiero "Acqua e faggi", costeggia, tra piccole forre e salti di roccia, un piccolo torrente in parte coperto di ghiaccio.
In questa immagine la Sfinge della vite (foto Matteo Trentin)

Sfinge della vite: la falena in rosa

Dalla abitudini notturne, la Sfinge della vite attrae per per la inconfondibile livrea rosata
Picchio rosso maggiore con il piccolo (foto Fabrizio Bottamedi)

Il picchio rosso maggiore: l’uccello dalla macchia rossa

Oggi ad augurarci la buona domenica è una famigliola di picchio rosso maggiore, ritratta da Fabrizio Bottamedi.

L’allerta di due femmine di capriolo (foto di Helmuth Zeni)

Un aspetto curioso nella vita dei caprioli è che, nella fase di raggruppamento invernale, in testa agli spostamenti del gruppo e delle fughe c'è...
Stambecco (foto Helmuth Zeni)

Lo stambecco dal cuore voluminoso

Una delle caratteristiche sorprendenti dello stambecco, qui fotografato da Helmuth Zeni, è il suo cuore voluminoso che, così come spiega lo zoologo Andrea Mustoni,...
Stambecco (foto Andrea Mustoni)

Le corna dello stambecco: l’asta di un equilibrista

Lo stambecco si potrebbe definire un vero e proprio equilibrista delle alte quote. E come ogni buon funambolo che si rispetti ha...
Cerbiatto (foto Helmuth Zeni)

Il cerbiatto che non emette odore per non essere individuato

I piccoli di cervo hanno il mantello cosiddetto "pomellato", proprio per confondersi tra i cespugli.
Dolomiti di Brenta (foto Valerio Banal)

La cattedrale naturale dedicata alla cattedrale di Notre-Dame

Ieri, a Parigi, la cattedrale di Notre-Dame è andata a fuoco. Il presidente Macron ha confermato che è stato evitato il peggio e sarà ricostruita.
Raganella (foto Jacopo Rigotti)

La raganella, “Spider-Man” degli arbusti

grazie alle dita dotate di cuscinetti adesivi è in grado di arrampicarsi agevolmente su alberi, arbusti, cespugli, fogliame e muri, non lontani dall'acqua.
Il lago di Garda dalla Paganella (foto Valerio Banal)

Paganella: il balcone del Trentino

Il lago di Garda rapisce lo sguardo dalla Paganella Grazie al fatto di essere isolata rispetto alle altre vette, dalla Paganella si apre una delle...
In questa immagine una poiana (foto Fabrizio Bottamedi)

Il volo della poiana

La poiana, l'eleganza che vola Questa mattina ci augura il buongiorno una splendida poiana, fotografata da Fabrizio Bottamedi. Quando è in volo (la sua apertura...
immagine le ali colorate della farfalla con i quattro ocelli (foto Matteo Trentin)

Vanessa io: la farfalla dai “4 occhi”

Questa farfalla si difende dai predatori sembrando una foglia o aprendo le ali ed esponendo le quattro grandi macchie colorate a forma di occhio.
Allocco (foto Jacopo Rigotti)

L’allocco, il rapace che riposa di giorno

Nascosto nella cavità di un albero, l'allocco si confonde benissimo con l'ambiente circostante, diventando quasi invisibile.
Impollinazione (foto Jacopo Rigotti

L’impollinazione: quando la pianta lega a sé un animale

Questa mattina ad augurare il buongiorno è un'ape intenta a impollinare un papavero, ritratta da Jacopo Rigotti.

Lo spettacolo della fioritura dell’albicocco

I suoi fiori bianchi e delicati attraggono le api in cerca di nettare e altri insetti pronubi.
Alba tra gli alberi (foto Florian Lindner)

La rete internet del bosco

Questa mattina il buongiorno arriva dal bosco con il sole che fa capolino tra gli alberi, ritratto da Florian Lindner. Gli alberi, come tutte...
In questa foto un ermellino che sta per diventare tutto bianco (foto di Jacopo Rigotti)

L’ermellino in “posa” al Parco Nazionale dello Stelvio Trentino

Questo bellissimo mustelide è un abilissimo cacciatore, avendo necessità di cibarsi spesso durante l'arco della giornata

Ultime Notizie

Il sito utilizza cookie di terze parti per migliorare i servizi e analizzare il traffico. Continuando la navigazione ne accetti l'utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi