venerdì, 28 Gennaio 2022
Home Natura Animali

Animali

È la sezione dedicata agli animali del mondo alpino.

Raccontiamo dei grandi predatori delle Alpi (orso bruno, lupo e lince) e delle altre specie che abitano i boschi e le montagne, come gli ungulati, i rapaci, gli insetti. Con un’attenzione particolare alle notizie di attualità che interessano la vita di questi animali, dalla gestione dell’orso e del lupo, ai  rischi di sopravvivenza a causa dei cambiamenti climatici.


(Foto archivio Buongiorno Natura)

È in corso un’apocalisse degli insetti?

È stato da poco pubblicato su Science il più grande studio sugli insetti realizzato finora. Ha raccolto 166 ricerche condotte in 1.676...
Il convegno Lupo e Grandi Carnivori nelle montagne italiane (foto Ermes Furlani)

Lupo e grandi carnivori: al convegno del CAI condivisione tra i vari portatori d’interesse

Al 5° convegno nazionale sul lupo e grandi carnivori, organizzato dal Gruppo Grandi Carnivori CAI, tracciata una strada condivisa per la convivenza con l'uomo A Vicenza,...
Femmine di cervo (foto Alessandro Forti)

Le rigide regole di vita nei branchi femminili di cervo

Solitamente i branchi femminili di cervo si formano dall’unione di più unità famigliari.
Al via il Master Fauna e Human Dimension (foto Luca Bravo)

Al via il nuovo master “Fauna e Human Dimension”

Il Master, sulla comunicazione della natura, promosso dall’Università dell’Insubria, è svolto in collaborazione con Istituto Oikos, FEM e Muse.

Salvato un piccolo di Geco comune. E’ in cura al Muse

Gli esperti del museo lo hanno inserito in un terrario riscaldato: in primavera sarà riportato in "colonia"

Nei boschi di Andalo con il fotografo naturalista Fabrizio Bottamedi

Una delle caratteristiche che colpisce di più dell'ambiente naturale di Andalo sono i suoi boschi, ricchi di fauna e di alberi, soprattutto conifere, di...
Un maschio di picchio cenerino riconoscibile per la macchia rossa sulla fronte (foto Fabrizio Bottamedi)

Picchio cenerino, l’amante degli alberi maturi

Oltre ad essere elusivo, questo picchio ha un carattere solitario.
Damigelle (foto Graziano March)

Il “cuore” delle Damigelle

Quando si accoppiano le Damigelle, appartenenti all'ordine degli Odonati, danno vita a un vero e proprio "cuore".
Ronde anti-lupo. In questa immagine un lupo

Lupi e orsi: fronte comune delle regioni alpine

I rappresentanti delle regioni alpini si sono riuniti oggi a Trento per chiedere al Governo "strumenti idonei gestione dei grandi carnivori". 

Progetto LifeWolfAlps: esperti a confronto sulla convivenza uomo-lupo

Da più di 700 esperti riuniti all'Auditorium Santa Chiara le possibili strade per affrontare la "questione lupo".
Maschio di picchio verde (foto Jacopo Rigotti)

Il picchio verde: l’amante del canto e delle “trasferte” a terra

lo si può osservare spesso al suolo muoversi con disinvoltura in battute di caccia, alla ricerca d'insetti che poi agguanta con la sua lingua viscosa.
Cincia dal ciuffo Lophophanes_cristatus

Cincia dal ciuffo: l’arrampicatrice con la cresta

Dall'inconfondibile cresta di penne bianche con orlature nere, è una specie piuttosto socievole.
La lepre (foto Alessandro Forti)

Le doti nascoste (e straordinarie) della lepre

Questo animale è capace di balzi di 1.5 metri in altezza e di 2.5 in lunghezza può raggiungere velocità di 60 km/h. 
In questa immagine un pettirosso, tra gli uccelli più vivaci (Foto Jacopo Rigotti)

Il pettirosso: l’apparente mansueto

Il canto del pettirosso per il controllo del territorio Questa mattina a darci il buongiorno sono due bellissimi pettirossi, fotografati, rispettivamente, da Jacopo Rigotti e...

La ghiandaia: la straordinaria imitatrice dei boschi

di Lorena Pallanch. Foto Jacopo Rigotti Camminando nei boschi del Trentino è possibile imbattersi nella ghiandaia, un uccello di medie dimensioni con il capo tondo,...
Nella foto un maschio di stambecco

Curiosità: lo sapevi che lo stambecco …

Lo stambecco è comparso in Europa durante la glaciazione di Riss (130-250 mila anni fa) e ormai è rimasto confinato nelle zone montuose più elevate.

Orsa con piccoli sui monti di Arco.

Il Servizio foreste e fauna della Provincia ricorda le norme di comportamento per non indurre il plantigrado ad avvicinarsi ai centri abitati.

Gli uccelli che non abbandonano la montagna neanche in inverno

Nella stagione fredda ogni specie ha sviluppato la propria strategia di sopravvivenza, dall'abbassarsi di quota, al confondersi con l'ambiente circostante.
Capriolo sulla neve (foto Jacopo Rigotti)

Gli ambienti dove ama vivere il capriolo

Sebbene sia una specie associata al mondo alpino, questo affascinante ungulato è adatto anche alla vita in pianura e in collina.

Il WWF chiede al Governo d’impugnare la legge provinciale sui lupi

Anche Legambiente ha preso una dura posizione contro il provvedimento trentino.
Fagiano di monte: in questa immagine una sfida tra due maschi (foto Jacopo Rigotti)

Gallo forcello: il gladiatore dei monti

Uno tra i più appariscenti volatili delle Alpi è senza dubbio il gallo forcello, detto anche fagiano di monte. Una vera e propria meraviglia della fauna del Trentino Alto Adige.
Orso bruno (foto Enrico Costanzo)

La Provincia avvia l’iter per la cattura dell’orso M49

Orso M49: chiesta l'autorizzazione per la cattura al Ministero e all’Ispra.
Orso bruno (foto Enrico Costanzo)

Orso bruno: Hercules dei boschi

Così come il celebre eroe della mitologia romana, l'orso bruno è dotato di una forza straordinaria e questo grazie alla sua particolare struttura corporea.

La rana verde, un rompicapo della zoologia contemporanea

Le rane verdi, il cui numero si è ridotto drasticamente anche in Trentino, sono un rompicapo della zoologia contemporanea. Ce ne parla Danio Miserocchi.
Cervo volante o Lucanus cervus (foto Alessandro Forti)

Il Cervo volante, abitante di boschi vetusti

Proprio dalle mandibole dentate maschili, che ricordano i palchi dei cervi, deriva il nome di questi coleotteri.
Cinghiali (foto Alessandro Forti)

Il grifo del cinghiale

Questo animale si caratterizza per la presenza di un disco nasale cartilagineo chiamato grifo.
In questa immagine un rospo smeraldino (foto Jacopo Rigotti)

Rospo smeraldino: bello, ma è pericoloso?

Dalle abitudini notturne, il rospo smeraldino si caratterizza per il colore della livrea del dorso che, se toccata, può essere irritante.

Quando gli animali selvatici diventano più vulnerabili

L'inverno per molte specie è il periodo più difficile. Anche una fuga improvvisa potrebbe essere fatale. Ecco i comportamenti da evitare per non disturbarle.
Mammut (foto wiki-commons)

La straordinaria storia dei Mammut

Africa, 4 milioni e mezzo di anni fa, nel cuore del Pliocene nascevano i progenitori del più grande pachiderma di tutti i tempi, il Mammut.

Rapporto grandi carnivori 2017: in Trentino in aumento i lupi

Stabile la popolazione degli orsi, fra i 52 e i 63 esemplari; in aumento i lupi, con sei branchi e una coppia.
Orso bruno (foto Enrico Costanzo)

E’ una femmina, JJ4, l’orso che ha aggredito due persone sul Peller

E’ un’esemplare femmina, di 14 anni, JJ4, l'orso che lo scorso 22 giugno ha aggredito due uomini, padre e figlio, sul monte...

L’isolamento della pernice bianca a causa dei cambiamenti climatici

In cerca di un habitat idoneo, questo affascinante tetraonide si è rifugiato sui rilievi più alti in seguito al ritiro dei ghiacci. Con un calo della specie.

Rapporto orso 2016: stabile la popolazione in Trentino

In Trentino gli orsi bruni sono circa 50-60 esemplari, un numero che conferma la sostanziale stabilità della popolazione di plantigradi nel nostro territorio. È quanto...
Cimice asiatica

L’invasione della cimice asiatica, conseguenza dei cambiamenti climatici

Non si limita ai boschi, ai campi, ai giardini delle nostre case. Quando “trova aperto” può entrare anche in casa.
Il viaggio del gipeto Stelvio - Parco Natura Viva

Il viaggio del gipeto Stelvio

Nato tre mesi fa nel Parco Natura Viva di Bussolengo, il gipeto è stato reintrodotto nel Parco della Sierras de Cazorla, Segura y Las Villas in Andalusia.
L'orso M49 (foto archivio Ufficio stampa PAT)

L’orso M49 segnalato in val Calamento (Lagorai)

Alla fine del mese di ottobre è stato segnalato anche in alta valle del Vanoi, tra la cima d'Asta ed il Lagorai.

Dopo il lupo l’arrivo spontaneo del gatto selvatico in Trentino

Si tratta di un evento storico perché risulta essere il primo dato di presenza del felide nella provincia
Picchio rosso maggiore (foto Alessandro Forti)

A tu per tu con gli animali: il picchio rosso maggiore

La specie è estremamente adattabile, infatti si rinviene in diversi tipi di habitat, principalmente nei boschi di conifere.
Orso bruno (foto Matteo Zeni)

Orso bruno, l’opportunista ecologico

Un aspetto davvero straordinario dell'orso bruno è la capacità di variare la dieta a seconda delle disponibilità alimentari del luogo in cui si trova.
Pipistrelli (foto archivio Centro Regionale Chirotteri della Regione Piemonte)

Quanto sono a rischio i nostri pipistrelli?

Scoperta anche in Italia la presenza dell'agente patogeno della sindrome del "naso bianco" che attacca i pipistrelli.

Il ministro dell’ambiente Costa pronto a impugnare la legge trentina sui lupi

La Lipu palude alla dichiarazione del ministro che porterà avanti anche il Piano lupo.

Gli orsacchiotti che escono dalla tana in inverno per una passeggiata (video)

L'esperto di tane di orso bruno, Angelo Caliari ha filmato il raro evento di due piccoli con la madre fuori dalla tana.

Convivere con i cinghiali: impatti, abbattimenti e pericoli

Si stima che in Trentino vivano circa 400 cinghiali e a differenza di quanto si pensi sono animali autoctoni. In molti si pongono il problema sulla possibile convivenza. Ecco l'inchiesta di Stefano Voltolini per rispondere a questa domanda (guarda i video).

Merlo acquaiolo: l’inquilino delle cascate

Una delle particolarità del merlo acquaiolo è la capacità, durante un'immersione, di catturare più prede in una volta, grazie ai movimenti del becco e della lingua.

Caprioli “in velluto”

In inverno i palchi dei caprioli sono coperti da un rivestimento cutaneo davvero particolare: il velluto. Ecco di che cosa si tratta
Il cuculo (foto Graziano March)

L’inganno del cuculo

Schivo, solitario, difficile da osservare e soprattutto grande approfittatore dell'ingenuità altrui. Stiamo parlando del Cuculo (Cuculus canorus) un uccello appartenente alla famiglia dei...

Andrea Mustoni: ecco come convivere con l’orso bruno. Video

Abbiamo incontrato Andrea Mustoni, uno dei massimi esperti di orso bruno in Italia, coordinatore all'epoca del progetto Life Ursus. Con lui abbiamo parlato della convivenza con gli orsi bruni in Trentino.
In questa immagine un lupo

Salvini: nessun abbattimento di lupi

Previsti al massimo la cattura e trattenimento. "L'obiettivo è evitare allarmismi, controllare la diffusione della specie e mettere in sicurezza il bestiame".
Torcicollo (foto Graziano March)

Torcicollo, il picchio ghiotto di formiche

Oggi torniamo a parlare, con le foto di Graziano March, di una specie davvero singolare: il torcicollo (Jynx torquilla) un affascinante picchio...
L'orso bruno che passeggia a Fai della Paganella (foto Giovanna Horsten)

L’orso bruno a passeggio a Fai della Paganella

Dopo l'avvistamento a Cavedago di martedì scorso, la notte tra mercoledì e giovedì (1 e 2 aprile) intorno all'1.30, un orso bruno...
In questa foto un orso bruno

A che velocità può correre un orso bruno? (video)

Sebbene l'orso bruno non sia strutturalmente predisposto per la corsa e le velocità elevate, riesce lo stesso a stupire per ciò che riesce a fare.
Lupo. (foto Andrea Mustoni)

Sulla via delle coesistenza, tra uomo e lupo

il Gruppo Grandi Carnivori del Cai ha indetto il premio “Sulla via della coesistenza”

Cala la popolazione mondiale di uccelli migratori 

Alcuni degli insetticidi più utilizzati al mondo a base di neonicotinoidi potrebbero essere tra i responsabili del drastico calo di uccelli migratori.

Le affascinanti attività per contattare il francolino di monte

Con questo primo articolo raccontiamo, direttamente dalla voce dei protagonisti, le attività di ricerca sul campo che un gruppo di giovani brillanti neolaureati ha realizzato in occasione della stesura delle loro tesi di laurea, condotte in collaborazione con l'Ufficio Faunistico del Parco Naturale Adamello Brenta.
L'ipotetica ricostruzione dell’organismo che ha lasciato le orme fossili attribuite alla nuova icnospecie Isochirotherium gardettensis. Per gentile concessione di Fabio Manucci

Scoperte orme fossili vagamente simili a quelle dei coccodrilli

Le impronte, risalenti a circa 250 milioni di anni fa, sono state scoperte a circa 2200 metri di quota.

CURIOSITA'

Questo sito utilizza cookie di terze parti per migliorare i servizi e analizzare il traffico.
In particolare l'analisi del traffico viene effettuata attraverso l'invio di dati anonimizzati a Google Analytics
Continuando la navigazione ne accetti l'utilizzo.
Puoi revocare il tuo consenso in qualsiasi momento ma disattivandoli alcuni servizi potrebbero non funzionare.
Maggiori informazioni su Privacy e Cookies

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi