giovedì, 04 Giugno 2020
In questa immagine un rospo smeraldino (foto Jacopo Rigotti)

Rospo smeraldino: bello, ma è pericoloso?

Dalle abitudini notturne, il rospo smeraldino si caratterizza per il colore della livrea del dorso che, se toccata, può essere irritante.
Il biacco (foto Alessandro Forti)

Biacco, il serpente vicino di casa

Gli adulti sono facili da riconoscere grazie alla loro colorazione praticamente nera.
Scoiattolo (foto Fabrizio Bottamedi)

I “ramponi” e la “piccozza” dello scoiattolo

Questo roditore è uno straordinario acrobata del bosco capace di vere e proprie evoluzioni tra gli alberi.

Molveno: il nuovo sentiero didattico Sciury dedicato allo scoiattolo

Si chiama "Sciury" ed è il nuovo sentiero didattico dedicato allo scoiattolo realizzato dalle Funivie Molveno Pradel, in collaborazione con il Parco Naturale Adamello Brenta, a Molveno

Nei boschi di Andalo con il fotografo naturalista Fabrizio Bottamedi

Una delle caratteristiche che colpisce di più dell'ambiente naturale di Andalo sono i suoi boschi, ricchi di fauna e di alberi, soprattutto conifere, di...

La doppia vita dell’orso bruno e dello stambecco

L'orso bruno e lo stambecco si può proprio dire che vivano una "doppia vita": quella di animali selvaggi e quella di simbolo. Della natura selvaggia il...

A rischio estinzione la fauna selvatica

L'allarme del Club di Roma. Uomo e animali di allevamento costituiscono il 97% del peso di tutti i vertebrati sulla terra, contro il 3% della fauna selvatica.
Il cinghiale (foto Alessandro Forti)

Il grifo del cinghiale

Questo animale si caratterizza per la presenza di un disco nasale cartilagineo chiamato grifo.
Ragni granchio (foto Matteo Trentin)

I ragni granchio: i formidabili cacciatori dei fiori

Non catturano le prede con le tele (non le costruiscono), ma tendendo loro agguati e finendole con un morso velenoso.
La lepre (foto Alessandro Forti)

Le doti nascoste (e straordinarie) della lepre

Questo animale è capace di balzi di 1.5 metri in altezza e di 2.5 in lunghezza può raggiungere velocità di 60 km/h. 
Un esemplare di cinghiale (foto Ufficio stampa PAT)

I forestali abbattono cinghiale in Val di Fiemme

L’azione in applicazione della disciplina per il controllo della specie.
Marmotta delle Alpi (foto Fabrizio Bottamedi)

Marmotta: il “fischietto” delle alte quote

Uno degli aspetti affascinanti di questo roditore dalle abitudini altamente sociali, è quello della comunicazione con gli appartenenti alla stessa specie.
Capriolo (foto Alessandro Forti)

Capriolo: i segreti del palco e dello specchio anale

Il palco del capriolo è considerato uno strumento difensivo, ma anche di attrazione per le potenziali partner.
Volpe (foto Helmuth Zeni)

La coperta della volpe

La coda per la volpe è importantissima: durante la stagione fredda, è utilizzata anche come una vera e propria coperta per proteggersi al freddo.
Ramarro (foto Jacopo Rigotti)

Il ramarro: il “principe azzurro” dei sauri

Durante il periodo degli amori i maschi lottano tra di loro alzando la parte anteriore del corpo, mettendo in mostra la gola azzurra.
Una rana (foto Andrea Mustoni)

La rane possono “curarsi”?

I batteri della pelle delle rane possono proteggere questi anfibi da agenti patogeni letali. Non sempre però riescono a “curarsi”.
Una vipera (foto Angelo Caliari)

Vipera: il serpente sordo che avverte le vibrazioni del suolo

La vipera o aspide, nella fotografia in alto di Angelo Caliari, è un serpente sotto molti aspetti sorprendente: innanzitutto non è un animale aggressivo,...
Piccoli di cervo e capriolo, la Provincia raccomanda di non toccarli (foto Ufficio stampa PAT)

Piccoli di cervo e capriolo: non toccarli

Questi animali, nascosti nell'erba alta o nel bosco, sono al sicuro e non abbandonati. 
Ecolocalizzazione: interno di una colonia riproduttiva di vespertilio maggiore/vespertilio minore (Myotis myotis/Myotis blythii) (foto B. De Faveri)

Straordinaria scoperta sull’ecolocalizzazione dei pipistrelli e delfini

Cosa hanno in comune i pipistrelli che popolano i nostri territori con i delfini del Mediterraneo o le orche dei mari artici ed antartici?...
Istrice (foto di Alessandro Forti)

Istrice: il roditore notturno che ama i “bagni di sole”

Novità nel panorama faunistico prealpino, questo curioso roditore, con aculei di 20 centimetri e un peso che può raggiungere i 15 chilogrammi, non è considerata una specie invasiva.

La lucertola vivipara, una specialista dell’alta quota

Legata agli ambienti aperti e con vegetazione erbacea, questa lucertola si rinviene in zone umide come le torbiere mentre alle quote più elevate frequenta pascoli e praterie.
Iniziativa del WWW

Il WWF lancia l’iniziativa”Natura dalla finestra CNC 2020″

Il WWF Italia ha lanciato, in collaborazione con "Cluster Italia", una simpatica ed importante iniziativa per coinvolgere attivamente tutti coloro che stanno...

Gli alpaca, i nuovi abitanti delle Alpi.

Loretta Merighi, titolare del Maso Eden, a Cavedine, ci svela i segreti di questi affascinanti camelidi originari del Sudamerica.

Quando gli animali selvatici diventano più vulnerabili

L'inverno per molte specie è il periodo più difficile. Anche una fuga improvvisa potrebbe essere fatale. Ecco i comportamenti da evitare per non disturbarle.

Al Muse Bruno D’Amicis racconta i suoi straordinari reportage sulla natura

L'evento si svolgerà martedì 27 febbraio, alle 20.45. D'Amicis è biologo, autore e fotografo professionista.
Salamandra alpina (foto Alessandro Forti)

Salamandra alpina: l’anfibio della pioggia

Imbattersi in una salamandra alpina non è facile, le probabilità aumentano la notte o dopo la pioggia

La rana verde, un rompicapo della zoologia contemporanea

Le rane verdi, il cui numero si è ridotto drasticamente anche in Trentino, sono un rompicapo della zoologia contemporanea. Ce ne parla Danio Miserocchi.
Gatto domestico (foto Alessandro Graziadei)

Il gatto domestico, straordinario predatore di fauna selvatica

In base a uno studio il gatto domestico costituisce una minaccia per la conservazione della fauna selvatica.

Il bramito del cervo, annuncio di turismo sostenibile

La valorizzazione del bramito del cervo: è questo uno dei progetti su cui ha intenzione di puntare il Parco Nazionale dello Stelvio Trentino
In questa immagine un maschio di stambecco (foto Helmuth Zeni)

La strana storia dello stambecco

In Italia sono presenti circa 4500 stambecchi, dei quali il 70% nelle sole provincie di Sondrio, Aosta e Torino.

Maltempo e fauna selvatica. Il parere dello zoologo

Andrea Mustoni: "Gli animali selvatici percepiscono meglio di noi le zone a rischio e quelle cosiddette rifugio".

Le arvicole dei boschi stanno colonizzando i territori delle arvicole delle nevi

Uno studio sui piccoli mammiferi ha evidenziato che l'arvicola rossastra tipica dei boschi si sta alzando di quota a causa dei cambiamenti climatici, occupando l'habitat dell'’Arvicola delle nevi
Cinghiali: la Giunta provinciale approva nuova disciplina per il controllo

Cinghiali, nuova disciplina per il loro controllo

L'obiettivo è di contenerne il numero e la distribuzione della specie, soprattutto nelle aree agricole e negli ambiti faunistici di pregio.
Pipistrelli (foto archivio Centro Regionale Chirotteri della Regione Piemonte)

Quanto sono a rischio i nostri pipistrelli?

Scoperta anche in Italia la presenza dell'agente patogeno della sindrome del "naso bianco" che attacca i pipistrelli.
video

Il bramito dei cervi al Parco Naturale Paneveggio Pale di San Martino (video)

Nel periodo degli amori i maschi dei cervi danno vita a uno dei fenomeni naturali più sorprendenti e affascinanti

Convivere con i cinghiali: impatti, abbattimenti e pericoli

Si stima che in Trentino vivano circa 400 cinghiali e a differenza di quanto si pensi sono animali autoctoni. In molti si pongono il problema sulla possibile convivenza. Ecco l'inchiesta di Stefano Voltolini per rispondere a questa domanda (guarda i video).

Ultime Notizie

Il sito utilizza cookie di terze parti per migliorare i servizi e analizzare il traffico. Continuando la navigazione ne accetti l'utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi