Clima: convegno ad Aosta il 6 giugno

10
Clima: convegno ad Aosta il 6 giugno
Convegno ad Aosta il 6 giugno cull'emergenza Clima

Giovedì 6 giugno ad Aosta si terrà un convegno sul cambiamento climatico.

Clima: convegno ad Aosta il 6 giugno. Parlerà il fisico del clima del CNR (Centro nazionale delle Ricerche) di Roma Antonello Pasini. Il relatore è un noto ricercatore e divulgatore. Il titolo completo dell’incontro è “Cambiamenti climatici: cause e impatti del riscaldamento globale.” L’appuntamento è alle 21 nella sala conferenze della Biblioteca regionale di Aosta. La conferenza è organizzata all’interno della rassegna BiblioRencontres, organizzata dal Sistema bibliotecario regionale. BiblioRencontres è dedicata quest’anno a temi scientifici, in omaggio al 500° anniversario della morte di Leonardo Da Vinci.

L’attività di ricerca di Antonello Pasini si concentra sulle cause del cambiamento climatico, sull’ impatto sulle persone (anche sui milioni di migranti forzati) e sulla relazione fra ambiente e benessere. Pasini è un fisico del clima, è ricercatore al CNR di Roma, ed è conosciuto a livello internazionale per la sua attività di divulgatore scientifico su temi ambientali. Cura anche un suo blog personale, Il Kyoto fisso. Il relatore è esperto di teoria dei sistemi complessi e di intelligenza artificiale.  La sua attività di ricerca al CNR ha come focus i cambiamenti climatici. Inoltre Pasini collabora con varie riviste, come ad esempio Le Scienze e CasaEnergia. Ha un’ampia esperienza come conferenziere e come divulgatore in ambito scolastico, anche con metodologie come il linguaggio teatrale. Ha al suo attivo numerose pubblicazioni tra cui Effetto serra, Effetto guerra (2017).

Antonello Pasini è il primo firmatario della lettera aperta degli scienziati e degli studiosi del clima e dell’ambiente indirizzata agli studenti che hanno aderito allo sciopero internazionale per il clima (Fridays For Future). Il 7 giugno dalle 9 alle 11, Antonello Pasini incontrerà i ragazzi delle scuole secondarie di II grado che hanno aderito all’invito della Biblioteca regionale, con un intervento sul tema del riscaldamento globale.benessere.