Coda, zampe e unghie: le carte segrete dello scoiattolo

7
Un eseplare scoiattolo (foto Fabrizio Bottamedi)
Un eseplare scoiattolo (foto Fabrizio Bottamedi)

Lo scoiattolo, qui ritratto da Fabrizio Bottamedi, oltre ad essere simpatico e dispettoso è agilissimo, sia quando corre lungo i rami degli alberi, sia quando è a terra. Le sue armi segrete sono la coda, le unghie, le zampe e degli speciali cuscinetti plantari.

Scoiattolo (foto Fabrizio Bottamedi)
Scoiattolo (foto Fabrizio Bottamedi)

Una della particolarità più affascinanti dello scoiattolo è la sua lunga coda che può misurare dai 15 ai 20 centimetri. La coda ha la funzione di riscaldare l’animale quando fa freddo (in inverno non va in letargo); inoltre aiuta nell’equilibrio quando questo simpatico roditore corre lungo i rami degli alberi, sospeso nel vuoto; ha anche un’importante ruolo durante il corteggiamento, essendo usata come segnale visivo per richiamare l’attenzione del partner, alzandola e agitandola in modo particolare.

L’agilità dello scoiattolo è anche assicurata dalle zampe, con quelle posteriori più lunghe delle anteriori, che permettono all’animale di muoversi agevolmente a terra; mentre sugli alberi, le sue carte segrete sono i grandi unghioni che permettono una forte presa sulla corteccia e gli speciali cuscinetti plantari che lo trasformano in un vero e proprio arrampicatore.