Fugatti: “La situazione sta diventando ingestibile”

92
Un momento della cattura dell'orso
Un momento della cattura dell'orso

“Questa ulteriore aggressione dimostra quanto siano sensati gli allarmi che da diversi mesi abbiamo lanciato sulla situazione orsi in Trentino. Situazione che sta diventando sempre più ingestibile”.

Il presidente della Provincia autonoma di Trento, Maurizio Fugatti, si è espresso così su quanto è accaduto ad Andalo, dove un giovane è stato aggredito e ferito, non gravemente, con morsi e graffi da un orso.

“Si tratta di un caso molto grave, che secondo il protocollo Pacobace – ha spiegato il Fugatti – ci dava due opzioni; l’abbattimento o la cattura per sedazione. Non è stata una decisione facile, ma abbiamo preferito catturarlo, optando per una scelta diciamo “reversibile”, anche perché poteva esserci la possibilità, seppure minima, che l’orso catturato non fosse l’autore dell’aggressione. Ringrazio il personale della Forestale che ha operato con grande efficienza, insieme alle forze dell’ordine e a quanti hanno collaborato, compreso il sindaco di Andalo, per la riuscita dell’operazione. Alle 4.45 mi hanno comunicato che il plantigrado era arrivato al Casteller. L’Autonomia trentina ha saputo, in questo caso, dare una risposta pronta, anche a tutela dei tanti turisti che affollano in questi giorni la zona”.