Gennaio 2021 tra i più caldi a livello globale

A confermare il dato il Copernicus Climate Change Service (C3S), del Centro europeo per le previsioni meteorologiche della Commissione Europea

56
Copernicus: gennaio 2021 temperature sopra la media a livello globale
Copernicus: gennaio 2021 temperature sopra la media a livello globale

Il 2021 è iniziato all’insegna del caldo. A livello globale gennaio 2021 è stato, infatti, il sesto più caldo, insieme a quello del 2018, con una temperatura che ha superato di 0,24°C la media 1991-2020.

Questo andamento è stato reso noto dal Copernicus Climate Change Service (C3S), del Centro europeo per le previsioni meteorologiche della Commissione Europea.

Le parti del mondo dove si sono registrare temperature particolarmente al di sopra della media sono state alcune aree del Nord America, della Groenlandia e del Mar Glaciale Artico. In Siberia, invece, le temperature sono state molto più fredde della media.

Per quanto riguarda l’Europa le temperature si sono mantenute vicine alla media del 1991-2020, con temperature più basse della media a ovest e a nord. Questo fenomeno si è verificato soprattutto in Norvegia meridionale e nella parte centrale della Svezia. Nel sud-est, al contrario, le temperature sono state più alte delle media. 

La situazione dei ghiacci a gennaio 2021

Secondo le rilevazione di Copernicus Climate Change Service nel Circolo Polare Artico l’estensione del ghiaccio marino a gennaio risultava pari al 4% sotto la media, in linea con i valori spesso registrati in questo periodo dell’anno dal 2010. In Antartide l’estensione del ghiaccio marino è stata, invece, del 13% sotto la media, confermando così la serie di anomalie negative che si osservano ogni gennaio dal 2016.