Sciopero per il clima. Legambiente: “Stop al carbone”

30
Sciopero per il clima (foto ANSA)
Sciopero per il clima (foto ANSA)

In occasione del quarto global strike for future, anche Legambiente ha lanciato il suo appello, affermando: “Il clima non fa sconti neanche il giorno del Black Friday, è ora il tempo dell’azione e del coraggio e la politica e i cittadini possono davvero fare la differenza: la prima attraverso politiche ambientali ambiziose e lungimiranti, i secondi attraverso uno stile di vita più sostenibile dicendo no all’esasperato consumismo”.

“E’ ora di dare delle risposte concrete ai tanti giovani che da mesi stanno scioperando in tutto il mondo per il clima – ha dichiara Stefano Ciafani, presidente nazionale di Legambiente -. Per questo oggi, chiediamo nuovamente al Governo italiano di definire strategie e politiche ambientali coraggiose a partire da una finanziaria green che preveda in primis lo stop alle fonti fossili e ai sussidi ambientalmente dannosi; l’accelerazione verso le rinnovabili; la rimodulazione della plastic tax e di ascoltare l’appello lanciato nei giorni scorsi dal Parlamento europeo a intraprendere con urgenza le azioni concrete necessarie per contrastare e contenere questa minaccia prima che sia troppo tardi”.

Legambiente ha sottolineato anche “l’urgenza per l’Italia di adottare un piano nazionale di adattamento ai mutamenti climatici e di definire, entro l’anno, un piano energia e clima
ambizioso che renda possibile l’uscita graduale dal carbone”.