“Il colpo d’occhio” del camoscio

Buona domenica dal camoscio, qui fotografato da Andrea Mustoni. Appartenente alla famiglia dei Bovidi, il camoscio durante il periodo estivo predilige vivere in ambienti aperti, come le praterie alpine di alta quota, dove può trovare ampie varietà di vegetali di cui cibarsi.

Per questo motivo, nel tempo, ha sviluppato una buona capacità visiva oltre a quella olfattiva: infatti nelle zone aperte, dove la variazione dei venti potrebbe influire sull’olfatto e dove si è più esposti a possibili pericoli, avere il controllo della situazione, come si sul dire, con un colpo d’occhio diventa fondamentale per la vita stessa di questi animali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Il sito utilizza cookie di terze parti per migliorare i servizi e analizzare il traffico. Continuando la navigazione ne accetti l'utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi