Il picchio cenerino, il “socio” degli alberi

Il buongiorno questa mattina arriva da un picchio cenerino, ritratto da Fabrizio Bottamedi. Simile al picchio verde, ma più piccolo e riservato, il picchio cenerino vive soprattutto nei boschi di latifoglie o di conifere ricchi di alberi di grandi dimensioni e maturi, con i quali ha sviluppato una perfetta simbiosi. Tra questi alberi, dei veri e propri “soci” di vita, trova infatti il proprio nutrimento, cibandosi degli insetti che si nascondono tra le pieghe delle cortecce; vive le fasi di corteggiamento, con voli e inseguimenti tra i rami e i tronchi; costruisce il proprio nido, praticando un foro nei tronchi delle piante morte o in fase di deperimento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Il sito utilizza cookie di terze parti per migliorare i servizi e analizzare il traffico. Continuando la navigazione ne accetti l'utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi