Istituto Zooprofilattico, un presidio per allevatori e consumatori

Istituto Zooprofilattico realizza oltre 180mila controlli all’anno, con attenzione alle filiere agroalimentari locali 

La sua attività è ancora troppo poco conosciuta, ma l’Istituto Zooprofilattico di Trentoè un presidio importante del sistema di epidemiosorveglianza delle malattie degli animali sul territorio, funzione che si esplica svolgendo qualcosa come 184 mila controlli all’anno sul solo territorio provinciale. 

Gli va però riconosciuto anche un altro importante ruolo: la valorizzazione delle produzioni alimentari tipiche del Trentino, ma soprattutto la funzione di garanzia che riveste per gli allevatori, per i veterinari e per gli stessi consumatori. Molte sono le competenze scientifiche, i campi di attività e le ricadute sul sistema agroalimentare locale che fanno della sezione trentina dell’Istituto Zooprofilattico Sperimentale delle Venezie un indispensabile tassello per vincere le nuove più complesse sfide (ad iniziare dal benessere degli animali d’allevamento ma anche dalla salute della fauna in generale) che investono il settore della sanità e il comparto agroalimentare. 

Questa la cornice nella quale si inserisce la presentazione di stamane, in via Lavisotto, della nuova sede dell’IZSVe, un nuovo edificio costruito in un anno ed ora in attesa solo delle rifiniture.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Il sito utilizza cookie di terze parti per migliorare i servizi e analizzare il traffico. Continuando la navigazione ne accetti l'utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi