La cinciallegra, la cacciatrice dal cappuccio nero

La cinciallegra, qui ritratta da Jacopo Rigotti, oltre che per i colori della sua livrea (tipici sono il cappuccio nero e la banda dello stesso colore che parte dalla gola e attraversa l’addome) si caratterizza per alcuni comportamenti davvero particolari: innanzitutto può essere molto confidente con l’uomo; inoltre è una cacciatrice nata, cibandosi soprattutto d’invertebrati che cerca anche quando è sazia, dimostrando una spiccata indole predatoria. E’ anche previdente, mettendo da parte del cibo per i casi d’emergenza.

La cinciallegra si ciba d'invertebrati, ma a volte anche di vegetali, soprattutto nei mesi freddi (foto Jacopo Rigotti)
La cinciallegra si ciba d’invertebrati, ma a volte anche di vegetali, soprattutto nei mesi freddi (foto Jacopo Rigotti)

 

Tipica della cinciallegra è la striscia nera che dal collo attraversa il torace. Nei maschi è più marcata rispetto alle femmine (foto Jacopo Rigotti)
Tipica della cinciallegra è la striscia nera che dal collo attraversa il torace. Nei maschi è più marcata rispetto alle femmine (foto Jacopo Rigotti)

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Il sito utilizza cookie di terze parti per migliorare i servizi e analizzare il traffico. Continuando la navigazione ne accetti l'utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi