Lagorai d’InCanto, terza edizione

Parte il 23 giugno la terza edizione del festival “Lagorai d’InCanto”, rassegna musicale in acustico sotto al Lagorai, in Trentino.

La rassegna [qui il programma completo]  è organizzata nei territori a ridosso della catena del Lagorai e del Gruppo di Cima D’Asta, nata da uno spunto del Comune di Castel Ivano. Giunta al terzo anno di attività, la rassegna si avvale della preziosa collaborazione dei comuni di Castel Ivano, Baselga di Pinè, Pergine Valsugana, Pieve Tesino, Predazzo, Roncegno Terme, Telve di Sopra, oltre al sostegno della Provincia autonoma di Trento e alla collaborazione storica con la Fondazione Trentina Alcide Degasperi. Il programma è stato presentato questa mattina nel corso di una conferenza stampa da Giacomo Pasquazzo, assessore del Comune di Castel Ivano, Marco Odorizzi, direttore Fondazione Trentina “Alcide Degasperi”, Giada Dalmaso, gruppo giovani “Il Quadrifoglio” e Stefano Ravelli, amministratore delegato APT Valsugana Lagorai.

Per tre mesi la musica di artisti e cantautori di caratura nazionale e internazionale caratterizzerà un calendario di appuntamenti, da domenica 23 giugno a sabato 31 agosto: 7 concerti che racconteranno l’amore della comunità del Lagorai per il proprio territorio.

L’edizione di quest’anno avrà tuttavia un ulteriore e particolare significato, legato al territorio del Lagorai. Nello scorso mese di ottobre il ciclone Vaia si è abbattuto sull’intero arco dolomitico, cambiando forse per sempre la “geografia naturale” di questo territorio e compromettendo irrimediabilmente gran parte dei boschi. Tutto ciò non ha mutato solamente il territorio, ma ha inevitabilmente scosso anche le persone che lo vivono. «Lagorai d’InCanto» vuole così ricordare questo triste avvenimento, facendosi portatore di un messaggio di speranza e di rinascita, che passa attraverso la vitalità della musica. «Il Lagorai è un insieme di montagne e vallate, di storia e di roccia, di sport e di attività all’aperto. È territorio e persone. È legame fra confini, antiche tradizioni e nuove opportunità. È la nostra finestra aperta su ciò che ci circonda. – spiegano gli organizzatori – È un racconto di emozioni e sensazioni, che vengono amplificate e valorizzate dalla musica. Ma Lagorai d’InCanto non si ferma soltanto alla musica e chiede qualche cosa di più: vuole che lo spettatore stenda lo sguardo oltre il palco, fino alle cime più alte come la Cima d’Asta; chiede che il pubblico tenda l’orecchio anche ai suoni del Lagorai e ne osservi le sue preziose meraviglie».
Il festival prenderà il via domenica 23 giugno con l’esibizione a Malga Cambroncoi, fra l’Altopiano di Pinè e la Valle dei Mocheni, del celebre cantautore romano LUCA BARBAROSSA (in caso di mal tempo il concerto è rinviato alle 17 presso il centro congressi di Pinè).
Il 21 luglio, ore 15, sarà il turno di ENRICO NIGIOTTI che si esibirà sul Monte Lefre, nel Comune di Castel Ivano (in caso di pioggia il concerto si terrà alla Palestra Scuole Medie di Strigno nel Comune di Castel Ivano alle ore 17).
Domenica 28 luglio spazio ad ALBERTO FORTIS, alle ore 11 presso Malga Casabolenga a Telve di Sopra (in caso di pioggia, Palestra di Telve di Sopra alle ore 17).
Sabato 3 agosto, invece, a Cinque Valli di Sopra – nel Comune di Roncegno Terme – si esibiranno MARINA REI e PAOLO BENVEGNÙ (in caso di pioggia Casa Raphael a Roncegno Terme alle ore 17).
Proseguendo con il programma, il 17 agosto, alle ore 11, il duo N.A.N.O. E ALBERTO BIANCO avrà modo di cimentarsi in un concerto acustico nella splendida cornice del Panarotta a Pergine Valsugana (in caso di pioggia Teatro di Pergine alle ore 17).
Penultimo appuntamento con RICCARDO SINIGALLIA, che domenica 25 agosto sarà protagonista al Lago Cece di Predazzo, alle ore 15 (in caso di pioggia Auditorium Casa della Gioventù di Predazzo alle ore 17).
Infine, toccherà a SIMONE CRISTICCHI chiudere questa terza edizione del festival. Il quarantaduenne cantautore romano si esibirà il 31 agosto, alle ore 15, presso il Giardino d’Europa a Pieve Tesino, in un evento organizzato in collaborazione con l’Agosto degasperiano (in caso di pioggia, Centro polifunzionale di Pieve Tesino alle ore 17).
Tutti gli eventi saranno aperti liberamente al pubblico. Per chi volesse partecipare, è consigliato presentarsi sul luogo del concerto un’ora prima dell’orario di inizio dello stesso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Il sito utilizza cookie di terze parti per migliorare i servizi e analizzare il traffico. Continuando la navigazione ne accetti l'utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi