L’Anemone dei boschi: il fiore del vento

L’anemone dei boschi (il nome scientifico è Anemone nemorosa L.) qui ritratta da Matteo Trentin, è uno dei fiori che annunciano la primavera più belli dei nostri boschi. È conosciuta anche come “fiore del vento” (dal greco anemos che significa appunto vento) perché le delicate corolle bianche (a cinque o sei petali) si agitano al giungere anche di piccoli refoli, ma in virtù anche di un’antica leggenda legata alla ninfa Anemone, trasformata per gelosia in fiore da Flora, dea della vegetazione e dei fiori).

Anemone dei boschi, conosciuta anche come Fiore del vento (foto Matteo Trentin)
Anemone dei boschi, conosciuta anche come Fiore del vento (foto Matteo Trentin)

Appartenente alla famiglia delle Ranunculaceae, è una piccola pianta erbacea e perenne che si caratterizza per una strategia di sopravvivenza sorprendente: al giungere della sera o quando arriva la pioggia inclina verso terra i suoi fiori, con i petali che nello stesso momento si avvicinano formando una sorta di abbraccio per proteggere gli stami e i pistilli, fondamentali per la propagazione della specie.

L'anemone dei boschi è una piccola pianta erbacea e perenne (foto Matteo Trentin)
L’anemone dei boschi è una piccola pianta erbacea e perenne (foto Matteo Trentin)

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Il sito utilizza cookie di terze parti per migliorare i servizi e analizzare il traffico. Continuando la navigazione ne accetti l'utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi