L’aurora, la farfalla dagli occhi verdi

Questa mattina ad augurare il buongiorno è una bellissima farfalla, l’Aurora (il nome scientifico è Anthocharis cardamines), nella foto una coppia ritratta da Matteo Trentin.

Lepidottero diurno dalle piccole dimensioni (l’apertura alare varia da 3,5 a 4,5 cm) una delle caratteristiche dell’aurora è il volo, lento e delicato. Nei maschi di questa tipica farfalla primaverile la parte superiore delle   ali anteriori è caratterizzata da una grande macchia arancione, assente nelle femmine. In entrambi i sessi le pagine inferiori delle ali sono bianche con screziature verdi, conferendo a questo affascinate lepidottero un’aria di particolare bellezza.

Primo piano di una farfalla Aurora (Foto Matteo Trentin)
Primo piano di un’Aurora: si notano le antenne cosiddette clavate e gli occhi verdi della farfalla (Foto Matteo Trentin)

Ma due altre caratteristiche di questa farfalla tipica dei prati, boschi umidi e radure, sono le cosiddette antenne clavate (chiamate così perché hanno un ingrossamento terminale a forma di clava) e il colore verde degli occhi che la donano un’aria ancora più affascinante.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Il sito utilizza cookie di terze parti per migliorare i servizi e analizzare il traffico. Continuando la navigazione ne accetti l'utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi