Le 5 regole per bruciare bene la legna e non “bruciarsi” la salute (video)

Bacino Padano: indagine sul consumo di legna per riscaldamento domestico
Bacino Padano: indagine sul consumo di legna per riscaldamento domestico

L’Appa (l’Agenzia provinciale per la protezione dell’ambiente) lancia anche quest’anno la campagna di comunicazione per ridurre l’inquinamento da riscaldamento domestico a legna dal titolo “Brucia bene la legna, non bruciarti la salute”, promossa dal progetto europeo “Life Prepar”

La campagna nasce dalla necessità di sensibilizzare l’opinione pubblica sui rischi che si corrono per l’ambiente e la salute a causa di un cattivo uso del riscaldamento domestico a legna. “La combustione della legna negli impianti domestici – spiega l’Appa – è sicuramente conveniente dal punto di vista economico e tradizionalmente diffusa nel territorio provinciale, ma comporta l’emissione in atmosfera di quantità rilevanti di sostanze inquinanti dannose per la salute umana”. 

I dati del fenomeno

L’80% delle emissioni primarie di polveri sottili PM10 in Trentino sono riconducibili alla combustione della legna nei piccoli impianti domestici, una percentuale che sale al 99% se si considera l’inquinante benzo(a)pirene, un idrocarburo policiclico aromatico fortemente cancerogeno. Alcune campagne di misura condotte dall’APPA negli ultimi anni hanno inoltre rilevato in alcune valli della Provincia, complici le caratteristiche morfologiche e meteo-climatico particolarmente sfavorevoli nella stagione invernale, le concentrazioni dei due inquinanti sopra citati possano potenzialmente aumentare fino a sforare in maniera significativa i valori limite specificati dalla normativa in materia di qualità dell’aria. Tali criticità locali sono pienamente riconducibili al contributo inquinante dovuto proprio alla combustione domestica della legna nei piccoli impianti domestici.

Le 5 regole bruciare bene la legna 

 

La campagna di comunicazione “Brucia bene la legna, non bruciarti la salute” è promossa congiuntamente dai 18 partner del progetto europeo LIFE PREPAIR. Il progetto PREPAIR vede le Regioni o Province e le Agenzie ambientali di Trento, Emilia-Romagna, Lombardia, Veneto, Piemonte, Friuli Venezia Giulia e Valle d’Aosta impegnate in maniera coordinata a sensibilizzare i cittadini con iniziative che hanno l’obiettivo di ridurre l’inquinamento atmosferico nell’area del Bacino Padano, attraverso la promozione di stili di vita, produzione e consumo più sostenibili in molti settori.

Ulteriori dettagli e materiale informativo http://www.lifeprepair.eu/index.php/comunicazione-sullutilizzo-della-biomassa/