Le caruncole dei Tetraonidi

17
Caruncole (foto Alessandro Forti)
Caruncole (foto Alessandro Forti)

I Tetraonidi, cui appartengono gallo cedrone (Tetrao urogallus), fagiano di monte (Tetrao tetrix), pernice bianca (Lagopus muta) e francolino di monte (Bonasia bonasia) hanno origini settentrionali. Queste specie arrivate sulle Alpi con l’ultima glaciazione (Würm), sono caratterizzate dalla presenza di narici nascoste e protette da piccole piume; i tarsi completamente piumati e senza sperone; le dita delle zampe munite di “pettini” ovvero escrescenze cornee laterali con funzione di galleggiamento sul manto nevoso e ldi un apparato digerente munito di due lunghi ciechi intestinali per potere assimilare al meglio la cellulosa.

Ma probabilmente uno degli aspetti che catturano maggiormente l’attenzione e la fantasia sono le caruncole. Si tratta di spazi di pelle nuda sopraoculare erettile, scarlatta e papillare, presente in tutte e quattro le specie in entrambi i sessi, ma che durante il periodo riproduttivo diventano particolarmente vistose nei maschi, per il colore rosso vermiglio assunto e per le dimensioni raggiunte.

Questo tessuto erettile è maggiormente sviluppato, in questo periodo, nei maschi di fagiano di monte e di pernice bianca, rispetto a gallo cedrone e francolino di monte.