Le Reti di Riserve della Sarca unite, un passo verso il Parco fluviale

4
Rete di riserve Sarca. Nella foto il fiume Sarca (foto Cretti)
Rete di riserve Sarca. Nella foto il fiume Sarca (foto Cretti)

È stato approvato oggi dalla Giunta della Provincia autonoma di Trento  l’Accordo di programma per l’attivazione della Rete di Riserve Sarca che coinvolge il territorio di ben 27 Comuni: Carisolo, Pinzolo, Giustino, Massimeno, Caderzone Terme, Bocenago, Spiazzo, Pelugo, Porte di Rendena, Tione di Trento, Tre Ville, Borgo Lares, Bleggio Superiore, Comano Terme, S. Lorenzo Dorsino, Fiavé, Stenico, Strembo, Sella Giudicarie, Arco, Cavedine, Drena, Dro, Madruzzo, Nago-Torbole, Riva del Garda e Vallelaghi. 

Il provvedimento, che porta la firma dell’assessore all’ambiente Mario Tonina, dà continuità al lavoro svolto finora dalle due preesistenti Reti di riserve Basso Sarca e Medio e Alto Sarca, i cui rispettivi accordi di programma sono scaduti a fine 2018, e promuove una gestione unitaria del fiume Sarca e delle aree protette e di integrazione ecologica ad esso connesse, in relazione alle previsioni di un Piano di gestione unitario che è in corso di approvazione.

«La creazione di una Rete di riserve unica – evidenzia il vicepresidente e assessore all’ambiente Mario Tonina – è il passo più importante per andare verso il Parco Fluviale della Sarca. Un plauso va fatto a chi si è strenuamente impegnato per questo risultato, a partire dall’infaticabile Gianfranco Pederzolli, presidente del BIM Sarca, Mincio, Garda».

Per l’attuazione delle azioni previste dall’Accordo di programma, declinate nel programma finanziario e nel documento tecnico, è prevista una spesa complessiva nel triennio di 1.182.000 euro (cui si aggiunge un importo presunto di 605.000 euro di PSR) a carico dei bilanci della Provincia autonoma di Trento per  432.000 euro, del BIM Sarca Mincio Garda per 480.000 euro, della Comunità delle Giudicarie per 100.000 euro, della Comunità Alto Garda e Ledro per 100.000 euro e della Comunità Valle dei Laghi per 70.000 euro.