Lo studio: “A rischio anche le banche per gli effetti dei cambiamenti climatici”

I cambiamenti climatici possono avere effetti molto importanti sulla stabilità del sistema finanziario. A rilevarlo è un recente studio pubblicato sulla rivista Nature Climate Change, al quale ha collaborato un team internazionale di ricercatori che comprende autori del CMCC – Centro Euro-Mediterraneo sui Cambiamenti Climatici, RFF-CMCC European Institute on Economics and the Environment (EIEE), Scuola Superiore Sant’Anna, Università Bocconi, Politecnico di Milano.

Secondo lo studio per effetto dei cambiamenti climatici i fallimenti delle banche diventeranno in futuro sempre più frequenti (da +26% fino a +248%), mentre la finanza pubblica dovrà sostenere costi sempre più elevati per salvare le banche insolventi, con un’esplosione del debito pubblico. Salvare le banche insolventi comporterebbe un costo per i governi pari a circa il 5% – 15% del Pil all’anno, portando a un’esplosione del debito pubblico che potrebbe arrivare a raddoppiare nel 2100.

L’effetto domino

Secondo il team di ricercatori i cambiamenti climatici e gli eventi estremi ad essi associati, potrebbero scatenare un vero e proprio effetto domino con effetti, a livello globale, anche sul sistema finanziario: “Alluvioni, frane, innalzamento del livello del mare e tempeste possono, per esempio, aumentare le infrastrutture a rischio e ripercuotersi negativamente sulle compagnie assicurative, per effetto dell’innalzamento dei premi. Inoltre, temperature più elevate riducono la produttività dei lavoratori e la profittabilità delle imprese. Il deteriorarsi delle condizioni di bilancio di imprese, colpite dagli impatti del clima, porterebbe a delle insolvenze che, cumulate, andrebbero a minare la stabilità delle banche”.

Per effetto dei cambiamenti climatici, l’instabilità del sistema bancario potrebbe quindi aumentare considerevolmente e questa instabilità, a sua volta, amplificherebbe gli impatti che i cambiamenti climatici hanno sulla crescita economica. 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.