L’orso M49 si è liberato del collare

90
L'orso M49 (foto archivio Ufficio stampa PAT)
L'orso M49 (foto archivio Ufficio stampa PAT)

Nuovo colpo di scena nella fuga dell’orso M49: l’animale è riuscito a liberarsi del collare.

Dopo essere fuggito per la seconda volta dal recinto del Casteller, l’orso è stato sempre monitorato attraverso il collare, dotato di sistema di geolocalizzazione.

“A partire dal 16 agosto – riferisce una nota della Provincia autonoma di Trento – l’animale si era spostato in zona Passo 5 croci – Val Cion, dove le trasmissioni gsm del collare risentono pesantemente della scarsa copertura telefonica. Il 19 agosto, alle ore 14, il collare ha inviato parecchie posizioni, anche del giorno precedente, confermando la posizione a monte di Malga Val Ciotto”.

In assenza di ulteriori comunicazioni, gli uomini del Corpo forestale provinciale hanno quindi effettuato una verifica tramite radio vhf: il collare emetteva segnale di mortalità e quindi è stata eseguita una ricerca sul posto fino al rinvenimento dello stesso, integro, a terra. Il monitoraggio proseguirà basandosi esclusivamente sull’analisi degli indici di presenza.