L’uomo e i grandi carnivori: giornata di studio nazionale del CAI

404
Giornata di studio del CAI sui grandi carnivori: nella foto di Enrico Costanzo un orso bruno
Giornata di studio del CAI sui grandi carnivori: nella foto di Enrico Costanzo un orso bruno

Sono molte le cause di conflitto tra i grandi carnivori e le attività antropiche. Tra queste le ampie esigenze spaziali richieste da queste specie, la ridotta estensione delle aree protette (spesso non contigue tra loro) e l’elevata densità umana di alcune zone sono alcuni dei fattori che rendono difficile la coesistenza con l’uomo. In un contesto del genere è facile che si generino conflitti. Per cui occuparsi di grandi carnivori non significa solo studiarne la biologia e l’ecologia, ma anche occuparsi delle persone.

La locandina della giornata di studio sui grandi carnivori organizzata dal CAI

Come la struttura (distribuzione per classi di età e rapporto sessi) e la dinamica di popolazione (tassi di natalità, mortalità e sopravvivenza) di queste specie variano nel tempo, così varia anche il rapporto tra queste e l’uomo. Entrambi, ecologia e rapporti sociali, vanno monitorati in quanto con il tempo possono cambiare la percezione di un grande carnivoro sul territorio, la tolleranza (legata soprattutto alle attività economiche interessate) e di conseguenza la convivenza.

Il Gruppo Grandi Carnivori dal CAI, che promuove da anni giornate su queste importanti specie, organizza un convegno (sabato 2 maggio) a Pescasseroli (AQ). L’Abruzzo è uno di quei luoghi in Italia dove i grandi carnivori non sono mai scomparsi e da sempre convivono con l’uomo e le sue attività. Uno degli obbiettivi della giornata di studio è “conoscere e comprendere la realtà millenaria di convivenza tra l’uomo ed i grandi predatori che, nell’Appennino centro-meridionale, rappresenta una peculiarità unica e di grande valore”.

Ci sono ancora molte sfide in futuro per la conservazione dei grandi carnivori, ma far maturare tra i partecipanti curiosità ed una posizione equilibrata ed aperta al confronto è un passo avanti. 

Per maggiori informazioni ed iscrizione: http://loscarpone.cai.it/news/items/la-coesistenza-millenaria-tra-uomo-e-grandi-carnivori-nellappennino-centro-meridionale-aperte-le-iscrizioni-per-il-convegno-gior.html

Alessandro Forti