M49 fuggito per la seconda volta dal recinto di Casteller

211
L'orso M49 (foto Ufficio stampa PAT)
L'orso M49 (foto Ufficio stampa PAT)

L’orso M49 (soprannominato Papillon) domenica notte è riuscito a fuggire per la seconda volta dal recinto del Centro di Casteller dove era stato rinchiuso.

A dare notizia della fuga è stato questa mattina il presidente della Provincia autonoma di Trento, comunicandolo durante una seduta del Consiglio provinciale riunito per la discussione dell’assestamento di bilancio.

L'inferriata divelta dall'orso M49 (foto archivio Ufficio stampa Pat)
L’inferriata divelta dall’orso M49 (foto archivio Ufficio stampa Pat)

L’orso di trovava a Casteller dallo scorso 29 aprile, dove era stato rinchiuso dopo una “fuga” durata diversi mesi.

“M49 – ha riferito una nota della Provincia – nel corso della notte è riuscito a superare la barriera elettrica e, raggiunta l’ultima recinzione, ha divelto la rete elettrosaldata piegando l’inferriata dello spessore di 12 millimetri fino a ricavarne un’apertura sufficiente per scivolare all’esterno. Ad accorgersi dell’accaduto è stato il personale di guardia del recinto che, nonostante il fatto sia accaduto al di fuori del campo coperto dalle telecamere, ha notato come il segnale del radiocollare ad un certo punto partiva dall’esterno del recinto”.
Questa mattina il plantigrado risultava fermo in un’area della Marzola, presieduta dai forestali.