Maltempo: dopo la tregua, nuove precipitazioni nella notte

246

La perturbazione che ieri ha colpito il Trentino si è esaurita nella notte, ma la tregua dal maltempo è destinata durare poco, perché secondo le previsioni di Meteotrentino già a partire dalle 22 di questa sera e fino alle 12.00 di domenica sono previste nuovi forti precipitazioni, più abbondanti ad est, in attenuazione dal pomeriggio di domani. Il limite della neve sarà attorno ai 1000-1200 ad inizio evento, per poi salire fino a 1800, specie sui settori orientali.

Questa mattina, nella sala operativa della Protezione civile a Trento è stato fatto il punto della situazione dei danni causati dal maltempo.  Centinaia di uomini sono al lavoro per ripristinare la viabilità ordinaria, laddove interrotta, e per monitorare reti elettriche, corsi d’acqua e dighe, che al momento non destano particolare preoccupazione. Le condizioni più critiche si registrano in Val di Sole, in Val di Fassa e soprattutto in Val di Non, dove la neve è caduta maggiormente e dove è forte il pericolo di schianto di alberi, nella zona di Taio in particolare.

La Protezione Civile del Trentino invita la popolazione a ridurre gli spostamenti e, in ogni caso, a porre particolare attenzione alle condizioni dei luoghi percorsi. Eventuali situazioni di emergenza andranno comunicate al numero 112. Mentre per informazioni sulla viabilità gli utenti possono rivolgersi a Viaggiare in Trentino (numero verde 800 99 4411). I Vigili del fuoco ricordano, inoltre, l’importanza di verificare, per evitare rischi di incendio, che le canne fumarie dei camini non siano ostruite dalla neve.