“Mese Montagna”, va in scena l’avventura in Alaska

6
L'immagine di
L'immagine di "Mese Montagna"

Sono due, anche questa settimana, gli appuntamenti che ci propone “Mese Montagna”. Il festival organizzato in Valle dei Laghi in novembre questa volta darà spazio a due esploratori trentini che vantano una lunga storia di spedizioni di successo nel selvaggio Nord America e a una delle più abili climber del mondo, capace di salire una via di grado D15. Due momenti dai contenuti diversi, che allargano lo sguardo sulla montagna e sull’avventura spaziando su un orizzonte molto ampio.

Domani sera (mercoledì 20 novembre) si comincia con Maurizio Belli e Fulvio Giovannini, due nomi che occupano le cronache locali dal lontano 1993, quando Maurizio si lanciò in solitaria nella prima traversata dell’Alaska, affascinato dai racconti del nonno e dai romanzi di avventura ambientati in quei luoghi gelidi e misteriosi. In quell’occasione si lanciò da Fairbanks e Prudhoe Bay pedalando su una mountain bike, quattro anni dopo raggiunse da solo, camminando sul ghiaccio, Nome, sul Mare di Bering, partendo da Manley Hot Springs. Poi, nel 2011, per la prima volta in compagnia di Fulvio, tornò sulle due ruote per pedalare da Vancouver a Whitehorse, nello Yukon canadese, e nel 2014 hanno attraversato una parte della regione dello Yukon e dell’Alaska pagaiando sul fiume omonimo per 1.300 chilometri.

L’ultima impresa è datata marzo 2019. Maurizio e Fulvio hanno camminato da Fort Yukon ad Anchorage per 55 giorni coprendo 1.100 chilometri sulle superfici più diverse, grazie ad una rivoluzionaria slitta progettata dagli studenti della Facoltà di Ingegneria dell’Università di Trento, che può essere trasformata in pochi minuti in un carro.

Venerdì sera (22 novembre) sul palco del Teatro Valle dei Laghi a Vezzano si parlerà invece di arrampicata con una delle fuoriclasse mondiali della specialità, la meranese Angelika Rainer, tre volte campionessa mondiale della specialità e due volte vicecampionessa mondiale sul ghiaccio. Nel 2008 ha vinto per la prima volta una gara di Coppa del Mondo in questa disciplina, nel 2012 e nel 2015 si è aggiudicata il trofeo. Ha trionfato per due volte nel master di arrampicata a Ouray in Colorado e nell’unica edizione dell’evento Red Bull White Cliffs. Ha liberato diverse tra le più difficili vie di ghiaccio, misto e drytooling al mondo, nel novembre del 2017 ha aperto la “A line above the sky” ed è così diventata la prima donna a scalare il grado D15.

Entrambe le serate prenderanno il via alle 20.45. I biglietti di ingresso sono acquistabili sul sito www.primiallaprima.it e presso il circuito delle Casse Rurali Trentine. La loro vendita sarà anche attiva a partire dalle ore 18.30 fino ad esaurimento posti nelle giornate di mercoledì e venerdì presso il Teatro Valle dei Laghi: l’ingresso valido per la serata di domani costa 5 euro, quello per la serata di venerdì 7 euro.

“Mese Montagna” è organizzato dall’APT Trento, Monte Bondone, Valle dei Laghi con il Comune di Vallelaghi in collaborazione con la Comunità della Valle dei Laghi, il Bim Sarca Mincio Garda, la SAT della Valle dei Laghi e il GS Fraveggio, e con il supporto della Cassa Rurale Alto Garda, delle Casse Rurali Trentine e de La Sportiva.