MUSE: torna “Scienza a ore sei”

Al MUSE Cafè gli incontri informali tra pubblico e ricercatori su temi scientifici 

Dopo il successo dell’anno scorso, sono tornati alla caffetteria del MUSE gli appuntamenti dal titolo “Scienza a ore sei”, la serie di aperitivi scientifici con protagonisti i ricercatori dell’Università di Trento, MUSE, Fondazione Edmund Mach e Fondazione Bruno Kessler, con il coordinamento della Provincia Autonoma di Trento. Anche quest’anno l’iniziativa è organizzata dai quattro ricercatori post-doc vincitori del bando provinciale “I comunicatori STAR della scienza”. Il prossimo appuntamento il 13 marzo alle 18.

Lo spirito dell’iniziativa rimane invariato rispetto alla scorsa edizione: rispondere alla curiosità e alle domande dai cittadini e allo stesso tempo offrire uno spazio di discussione “orizzontale” tra cittadini e ricercatori, che superi il classico schema da “conferenza” in cui tipicamente il relatore fa una presentazione per poi rispondere alle domande del pubblico. A sottolineare il carattere informale e rilassato dell’iniziativa, a tutti i partecipanti sarà offerto anche un aperitivo da consumare durante l’incontro.

I temi affrontati ruoteranno attorno ad argomenti di forte attualità e interesse, in alcuni casi anche con ricadute tangibili sulla quotidianità dei cittadini. 

Il prossimo appuntamento è il 13 marzo con Massimiliano Sala dell’Università di Trento e Silvio Ranise di FBK, che parleranno di blockchain e del futuro delle transazioni; il programma proseguirà il 27 marzo con un incontro sulla microbiota, alimentazione e salute con Francesca Fava della Fondazione Mach e Nicola Segata dell’Università.

Il 10 aprile l’attenzione si sposterà invece su polline e allergie, con Antonella Cristofori ed Elena Gottardini della FEM, Serena Dorigotti del MUSE e la partecipazione del medico Romano Nardelli, direttore del reparto di pneumologia dell’Ospedale di Arco. Il 6 maggio Debora Tonelli di FBK e Ester Gallo dell’Università di Trento discuteranno di religione e migrazioni oggi, tra conflitti e cambiamenti. 

Infine l’ultimo appuntamento del 13 maggio sarà dedicato agli effetti prodotti dalle sostanze stupefacenti sul cervello, con Yuri Bozzi dell’Università di Trento e Andrea Bianchi del MUSE.

L’ingresso è libero. Ulteriori informazioni sono disponibili alla pagina: https://ricercapubblica.provincia.tn.it/scienzaoresei

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Il sito utilizza cookie di terze parti per migliorare i servizi e analizzare il traffico. Continuando la navigazione ne accetti l'utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi