Ortinparco 2019: “Orti e Giardini per affrontare il cambiamento climatico”

182
Le Terme di Levico ospita Otinparco 2019
Le Terme di Levico ospita Otinparco 2019

Lo scorso ottobre anche il parco delle Terme di Levico è stato colpito dall’ondata di maltempo eccezionale, con un bilancio di 180 alberi monumentali caduti

“Orti e Giardini per affrontare il cambiamento climatico” è il tema della sedicesima edizione di “Ortinparco” che costituirà lo spunto per le nuove proposte di orti-giardino che coloreranno il parco delle terme di Levico, in Valsugana dal 25 al 28 aprile. Lo scorso ottobre anche il parco delle Terme di Levico è stato colpito dall’ondata di maltempo eccezionale, con un bilancio di 180 alberi monumentali caduti. La rinascita del parco avverrà con un progetto di reimpianto degli alberi e confermando le iniziative di animazione culturale, prima fra tutte Ortinparco: orticoltura e giardinaggio per tutti, idee e azioni concrete per l’autoproduzione sostenibile e responsabile. 

Ortinparco, organizzato dal Servizio per il sostegno occupazionale e la valorizzazione ambientale della Provincia Autonoma di Trento, prevede numerosi allestimenti di orti-giardino realizzati in collaborazione con i tecnici superiori del Verde della Fondazione E. Mach e con paesaggisti e associazioni, istituzioni ed enti. Sarà inoltre dato spazio alla vendita di piante orticole e di prodotti trasformati che derivano dall’orto. Non mancheranno l’artigianato e gli antichi mestieri.

Installazione di Ortinparco 2019
Installazione di Ortinparco 2019

Nei pomeriggi dal 25 al 28 a partire dalle ore 15.00 si propongono originali laboratori didattico-creativi rivolti ai bambini (Via con il vento, Ricostruiamo il bosco e Laboratori per la lavorazione del feltro) su tematiche naturalistiche per acquisire conoscenze, stimolare la curiosità e l’ingegno ed assumere un atteggiamento di responsabilità e rispetto verso l’ambiente che ci circonda.

I laboratori rivolti agli adulti, proposti dalla Condotta Slow Food Valsugana e Lagorai,inizieranno giovedì 25 adore 11.00 con degustazioni e uso in cucina del miele. Venerdì 26 ad ore 15.00 si prosegue con un’escursione botanica alla ricerca delle erbe di campo commestibili con esercizi di riconoscimento e spiegazioni sul loro utilizzo che verrà riproposta domenica 28 ad ore 11.00. Sabato 27 ad ore 15.00sarà la vota di Non solo crauti: alla scoperta dei prodotti fermentati per la cucina a la salute. L’iscrizione alle attività è obbligatoria (tel. 347 4447150 Fiorenzo)

Domenica 28 dalle 10.00 alle 16.30 si segnala un originale laboratorio: Per Kore-Il corpo paesaggio che propone un’attività sulle pratiche di movimento creativo per la creazione di un rito di pubblica semina, dedicato ai temi della rinascita e della ciclicità. Protagonisti assoluti sono gli alberi insieme ai temi della relazione uomo–ambiente. Una pratica sensoriale e motorio–creativa che ha come scopo un piccolo rituale di semina condivisa e pubblica.

Un'altra installazione di Ortinparco 2019
Un’altra installazione di Ortinparco 2019

Giovedì 25 ad ore 16.00 si segnala un interessante incontro: “Cambiamenti climatici ed eventi meteo estremi: una nuova sfida per il futuro”. L’eccezionale ondata di maltempo di fine ottobre 2018 ha provocato ingenti danni al territorio a causa di piogge e venti estremi come mai osservati negli ultimi 150 anni di dati disponibili. Cosa c’entrano i cambiamenti climatici? Dobbiamo aspettarci in futuro altri eventi di questo tipo? Il seminario è curato da Roberto Barbiero dell’Osservatorio Trentino sul Clima della Provincia Autonoma di Trento.

Molti gli spettacoli dedicati ai più piccoli e alle famiglie. Si comincia giovedì 25 ad ore 15.30 con il concerto-spettacolo Se lo butti te losuono,dedicato al riciclo di oggetti che verranno trasformati in strumenti musicali a percussione, a corde e a fiato. Venerdì 26 è la volta dello spettacolo di burattini Do the right thing ep. 2 con tematiche di sensibilizzazione ambientale a rotazione dalle 11.00 alle 12.00 e dalle 14.30 alle 17.30. Sabato 27 si prosegue ore 11.00 e 15.30 con lo spettacolo-laboratorio Il Pianeta lo salvo io, un ingegnoso e divertente manuale rivolto ai ragazzi alla luce dello slogan “La generazione dei tuoi genitori ha messo a rischio il pianeta. Adesso tocca a te risistemare le cose”. Domenica 28 ad ore 16.00 vi sarà lo spettacolo di narrazione Processo alle verdure, letture animante con l’ intento di sensibilizzare il giovane pubblico ad un’alimentazione sana e corretta per una crescita armoniosa ed equilibrata.

Tutti i giorni si potrà partecipare a Ascoltare una storia seduto sulla paglia! Saranno piccoli racconti raccolti dalla vita, frasi, suoni, sensazioni, dedicati agli adulti che passeggiano fra riflessioni e pensieri brevi. E’ anche possibile portare una breve storia e farsela raccontare del narratore.

Nella rimessa del Parco sarà allestita la mostra didattica espositiva Il parco, giardini, orti urbani e il cambiamento climatico.Un itinerario che illustra il cambiamento subito dal parco delle terme di Levico dopo l’uragano del 2018 e ne trae spunto per nuove riflessioni su piante e cambiamento climatico.

Nella zona dell’anfiteatro naturale si potrà ammirare l’esposizione fotografica GRAINES (Semi). Lo spunto per questa mostra fotografica è dato dall’omonimo libro pubblicato da 5 Continents Editions nel 2016. Il volume raccoglie 200 fotografie di semi realizzate da Paul Starosta, biologo e fotografo di fama internazionale. Parte di queste immagini verranno esposte: forme, colori, dettagli inaspettati divengono l’occasione per riflettere sulla creatività della natura, per stupirsi della complessità dell’infinitamente piccolo e dei segreti legati alla biodiversità.