Il simpatico gruppo “W la fuga”

628

di Massimo Dorigoni 

A Levico Terme abbiamo incontrato Alessandro “Cialdo” Facchini, vulcanico presidente di “W la fuga”, il gruppo di appassionati di ciclismo che segue con passione e goliardia tutte le gare rosa. Con lui abbiamo parlato della nascita e del futuro di questo simpatico gruppo che ama pedalare e vivere all’aria aperta, a contatto con la natura.

Come è nato il gruppo?
«Il gruppo è nato ufficialmente il 23 maggio del 2006, in occasione del passaggio del Giro d’Italia a Trento, con arrivo sul Monte Bondone e poi ha proseguito con la “Tre-tre” di Madonna di Campiglio e altre manifestazioni importanti in regione».

Quali sono le sue finalità?
«Il nostro non è assolutamente un gruppo di solo tifo! Intento del gruppo è anche di riunire persone accomunate dalla passione per il ciclismo, sia esso da strada, mtb o turistico; per noi l’importante è pedalare, meglio se in compagnia».

Attività outdoor quindi?
«Si, tutto ciò che riguarda le attività sportive all’aria aperta: cascate di ghiaccio, corsa in montagna, sci-alpinismo… Siamo un gruppo di amici che non hanno scopo di lucro, cercando di coinvolgere colleghi con relative famiglie».

I soci sono in numero crescente?
«I soci sono in crescendo, stanno arrivando adesioni da ogni parte del Trentino, tanti amici si sono aggregati. Siamo sempre di più e cerchiamo di lavorare bene con rispetto e serietà e amicizia».

Pensa sia per la voglia di evadere dalla ormai “gabbia” metropolitana?
«Molte persone si avvicinano al gruppo perché da noi si fanno, oltre alle gare, anche giri turistici con pedalate o sciate tranquille in amicizia, senza avere il numero sulla schiena o badare troppo alla competizione. A livello amatoriale si hanno momenti di aggregazione per passare il tempo in compagnia e all’aperto, forse è proprio questa la carta vincente».

Quali sono le vostre prossime iniziative?
«A breve saremo tifosi all’ultima tappa del Giro del Trentino. A Canazei all’arrivo di tappa del Centenario del Giro d’Italia e il giorno successivo in zona di partenza che sarà a Moena. E saremo protagonisti al Menador-day, gara amatoriale che si svolge in agosto per bici da corsa, altri appuntamenti verranno messe sul sito del gruppo».