Rinvenute le orme della lince che vive in Trentino

755
In questa immagine una lince (foto C. Frapporti - Archivio Servizio Foreste e fauna Pat)
Lince (foto C. Frapporti - Archivio Servizio Foreste e fauna Pat)

Per più di un anno aveva fatto perdere le sue tracce, ma recentemente il personale della Stazione Forestale di Ledro ha rinvenuto una pista su neve di lince, sulla destra orografica della Val d’Ampola, tra Tiarno e Storo, che potrebbero essere state lasciate da B132, il maschio giunto spontaneamente in Trentino dalla Svizzera nel 2008 .

A renderlo noto è il Servizio Foreste e fauna della Provincia autonoma di Trento che ha pubblicato sul sito www.orso.provincia.tn.it le immagini dell’importante scoperta.

Le orme di lince rinvenute in Val d’Ampola (Foto archivio Servizio Foreste e fauna PAT)

Seguendo la pista è stato possibile rinvenire e recuperare anche un escremento fresco che potrà forse fornire informazioni di tipo genetico. Considerata l’area in cui è avvenuta la segnalazione gli esperti ipotizzano che le orme appartengano appunto a B132 che oggi avrebbe 11 anni di età.

Questa segnalazione giunge a un anno esatto di distanza dall’ultima registrata in zona (ancora una pista su neve rilevata dal personale forestale).