Sentieri e vie alpinistiche: cambia la segnaletica

338
La nuova segnaletica realizzata dal CAI: tabella segnavia
La nuova segnaletica realizzata dal CAI: tabella segnavia

La Provincia autonoma di Trento ha recepito per il territorio provinciale alcune modifiche apportate a livello nazionale dal CAI (Club Alpino Italiano) ai contenuti della segnaletica presente nei tracciati alpini per migliorarne chiarezza e uniformità e per una maggiore sicurezza di turisti ed escursionisti. 

Con l’occasione si è provveduto a una revisione complessiva della segnaletica verticale (tabelle) e orizzontale (segnavia), non solo per i tracciati alpini, che comprendono sentieri, sentieri attrezzati, vie ferrate e vie alpinistiche, ma anche per i percorsi per mountain bike. In base a un protocollo d’intesa del 2007 siglato, tra gli altri, con la SAT, gli stessi standard tipologici e informativi saranno utilizzati anche per altri itinerari escursionistici, come mulattiere e percorsi in ambiente per i quali non vale la segnaletica della viabilità ordinaria. 

Una nuova tabella informativa realizzata secondo le nuove indicazioni del CAI
Una nuova tabella informativa realizzata secondo le nuove indicazioni del CAI

In Provincia di Trento la segnaletica da apporre sulle reti sentieristiche è stata regolamentata oltre 20 anni fa, recependo quella già ampiamente utilizzata dalla SAT sul nostro territorio. 

Su tale modello si sono allineati dapprima il Club Alpino Italiano, in seguito le altre Regioni e quindi tutta la segnaletica nazionale per le reti sentieristiche. La revisione approvata oggi è funzionale all’adozione di criteri che semplificheranno le autorizzazioni paesaggistiche individuate dalla sotto-commissione per il paesaggio.

La nuova tabella che indica un sentiero non agibile
La nuova tabella che indica un sentiero non agibile