sharing mobility conferenza Roma 2019

Sharing mobility: conferenza nazionale a Roma 27 giugno

Sharing mobility: se ne parla a Roma. L’Osservatorio Nazionale sulla Sharing Mobility, costituito dal Ministero dell’Ambiente con la partecipazione della Fondazione per lo Sviluppo Sostenibile e il Ministero dei Trasporti e delle Infrastrutture, organizza il prossimo 27 giugno la Terza Conferenza Nazionale sulla Sharing Mobility. L’evento, che si terrà presso la Sala Esquilino nella cornice dell’ala Mazzoniana della Stazione Termini a Roma, sarà l’occasione per fare il punto sullo stato dell’arte della mobilità condivisa e illustrare le prospettive di sviluppo di un fenomeno ormai affermato come nuovo modello di mobilità e caratterizzato da grande dinamicità sia in termini di offerta che in termini di crescita.

Durante la Conferenza saranno presentati i contenuti del 3° Rapporto nazionale sulla sharing mobility contenente i dati di settore e i trend in atto, i quali saranno analizzati da esperti nazionali e internazionali. Verranno esaminati gli scenari generali e le opportunità settoriali con approfondimenti specifici relativi alle soluzioni door-to-door e alla complementarietà tra traporto pubblico locale e servizi di mobilità condivisa.

I relatori faranno inoltre specifici approfondimenti sulle politiche e le misure favorevoli alla diffusione dei servizi di sharing mobility, con il contributo di rappresentanti qualificati delle istituzioni titolate. In particolare verranno affrontati i temi sviluppati durante l’anno dai gruppi di lavoro attivi all’interno dell’Osservatorio Nazionale sulla Sharing Mobility: riforma del Codice della strada, politiche urbane, incentivi e nuovi modelli assicurativi.

Il pomeriggio sarà dedicato all’analisi del contributo dei servizi di mobilità condivisa allo sviluppo delle green cities del futuro. Il dibattito coinvolgerà gli amministratori di 5 città metropolitane italiane che, grazie ai contributi di ospiti nazionali e internazionali, tracceranno le tendenze in atto e analizzeranno le opportunità derivanti dall’applicazione di nuovi servizi e di innovativi modelli organizzativi.

Durante la giornata gli operatori membri dell’Osservatorio presenteranno al pubblico tutte le novità relative ai loro servizi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.