Soccorso alpino: intervento sulla via Calliope (parete di San Paolo – Arco)

3
L'intervento del Soccorso alpino

Si è concluso alle 16 un intervento del Soccorso alpino del Trentino per il recupero di una donna altoatesina sulla via Calliope (parete di San Paolo – Arco). La donna stava scalando da prima di cordata, insieme ad un compagno, quando ha perso l’appiglio ed è precipitata per circa 7 metri procurandosi traumi e contusioni agli arti. La chiamare il Numero Unico per le Emergenze 112 poco dopo le 14 è stata una terza persona che si trovava sulla stessa via.

Il coordinatore dell’Area operativa Trentino meridionale del Soccorso Alpino e Speleologico Trentino ha chiesto l’intervento dell’elicottero che ha verricellato sul posto il Tecnico di Elisoccorso e l’equipe medica. L’alpinista si trovava all’interno di un diedro a circa metà via, a 100 metri dal suolo. In una seconda rotazione, l’elicottero ha portato in quota anche due operatori della Stazione Riva del Garda del Soccorso Alpino e Speleologico per dare supporto all’equipe dell’elisoccorso nelle manovre necessarie a imbarellare la ferita e imbarcarla a bordo del velivolo. Una volta stabilizzata sull’asse spinale, la donna è stata calata in un punto idoneo al recupero con il verricello e trasferita all’ospedale Santa Chiara di Trento con l’elicottero.

Un immagine dell'intervento del Soccorso alpino
Un immagine dell’intervento del Soccorso alpino