Tornano i “LunAdì dell’Ortazzo”

Il programma di eventi de i LunAdì dell’Ortazzo prenderà il via il 4 marzo a Vattaro

Dopo dieci anni di successi, torna in Valsugana e nell’Altopiano della Vigolana il ciclo di eventi dedicato all’orto, ambiente, benessere, alimentazione naturale e stili di vita consapevoli, dal titolo i “LunAdì dell’Ortazzo”. In programma 6 serate del ciclo “LunAdì”, 2 laboratori e un evento finale a Trento che vedrà protagonista la nota attivista indiana per i diritti della Terra Vandana Shiva.

Le serate (gratuite e libere ad eccezione dei laboratori che sono a numero chiuso) sono organizzate dall’associazione di volontariato L’Ortazzo, con la collaborazione di comuni, associazioni, enti, aziende e tanti altri soggetti dei territori. Ogni appuntamento si conclude con un piccolo momento conviviale, considerato un importante spazio di confronto e dibattito informale, ravvivato dal rinfresco che vede coinvolte aziende agricole, ristoranti, produttori, ma anche le famiglie che fanno parte del Gruppo di Acquisto Solidale dell’Ortazzo, all’insegna del bio e del Km zero.

In questa immagine un evento de iI Lunadì dell'Ortazzo
Un evento de i LunAdì dell’Ortazzo

Il programma degli eventi

Ad aprire il ciclo sarà una serata (il 4 marzo a Vattaro) per presentare un rimedio fitoterapico poco noto, ma molto interessante e che si presta all’autoproduzione: i gemmoderivati. Proprio in questa direzione si abbina la proposta di un laboratorio dove si potrà sperimentare con l’esperto come prepararli.  

Il secondo appuntamento (11 marzo a Caldonazzo)sarà invece dedicato all’alimentazione e in particolare ai legumi: prodotti particolarmente significativi non solo dal punto di vista nutrizionale, ma anche per l’ambiente, in quanto proteine con un impatto ambientale estremamente minore rispetto a quelle di origine animale. I relatori saranno Nicola Fattibene di Convivia e Michela Luise, educatrice ambientale e titolare dell’azienda agricola Maso Baron.

Nella terza serata, a Roncegno il 18 marzo, si riprenderà il tema della fitoterapia, esplorando un tema curioso: l’utilizzo della cannabis in medicina. Relatore il farmacista esperto in educazione per la salute Sergio Cattani.

Lunedì 25 marzo a Tenna sarà proposto il tema della sovranità alimentare, a partire da esperienze concrete di produzione a km0 quali quelle raccolte da Antonella Gallino di Considerovalore.it o quelle vissute dalla cooperativa Arvaia, pioniera in Italia nelle esperienze di comunità che supportano l’agricoltura – CSA.

La quinta serata riproporrà il tema di come curare un orto biologico domestico – lunedì 1 aprile a Calceranica con Patrizia Sarcletti.

A chiudere gli incontri in Valsugana saranno i temi dell’alimentazione sana e sostenibile per l’ambiente: lunedì 8 aprile a Levico Michele Granuzzo di Black Sheep parlerà di merende e snack, pensate per i ragazzi delle scuole, ma non solo, condividendo idee e ricette dalla sua esperienza di chef e pasticcere vegano, mentre il 6 aprile a Telve un laboratorio in cui Viviane Martins insegnerà a realizzare un pane con fermentazione naturale.

Infine il programma di appuntamenti si chiuderà con la serata di venerdì 12 aprile, alla sala della cooperazione a Trento, con ospite la nota ecologista ed attivista indiana Vandana Shiva, nuovamente in Italia per diffondere il messaggio di urgenza verso una resistenza alimentare ed agricola a favore del benessere delle persone anziché il vantaggio economico delle grandi multinazionali del cibo e dell’agroindustria.

Per informazioni http://www.ortazzo.it/

La locandina degli eventi de i Lunadì dell'Ortazzo
La locandina degli eventi de i Lunadì dell’Ortazzo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Il sito utilizza cookie di terze parti per migliorare i servizi e analizzare il traffico. Continuando la navigazione ne accetti l'utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi