Venerdì 2 novembre Christophe Profit apre “Mese Montagna”

Venerdì 2 novembre parte l’edizione 2018 di “Mese Montagna”, che da tredici anni offre l’opportunità di incontrare i grandi nomi dell’alpinismo mondiale e, con loro, scalatori ed esploratori trentini, che, spesso lontano dai riflettori, raggiungono gli angoli più remoti e affascinanti del pianeta o tracciano percorsi nuovi nei cinque continenti. 

Quest’anno saranno dieci gli appuntamenti inseriti nel cartellone, il primo dei quali porta nella palestra del polo Scolastico di Vezzano, alle 20.45, il francese Christophe Profit.

Nato in Normandia nel 1961, il celebre alpinista si è fatto conoscere per la prima volta al grande pubblico nel 1982, quando, in solitaria e senza protezioni ha scalato in appena 3 ore e dieci minuti la parete ovest del Petit Dru, la guglia di 3.733 metri nella parte settentrionale del gruppo del Monte Bianco. Tre anni dopo realizzò il concatenamento in solitaria delle tre grandi pareti nord delle Alpi, Grandes Jorasses, Eiger e Cervino, in sole 24 ore, ripetuto poi in inverno, a marzo del 1987, in 40 ore e 54 minuti, in senso inverso. In un altro continente, nel 1991, assieme a Pierre Béghin, ha aperto una nuova via sul K2, lungo lo spigolo nord-ovest. Lungo è l’elenco di imprese compiute sulle Alpi, il suo terreno di caccia preferito, fra il 1980 e il 1989, il periodo in cui era uno dei punti di riferimento degli alpinisti di tutto il mondo. A Profit sono stati dedicati anche due film, uno realizzato nel 1985 (produzione Maison du Cinema de Grenoble) e uno nel 1987 (Produzione Les Films D’Ici).

I biglietti possono essere acquistati in loco a partire dalle 18.30 oppure prenotati attraverso il sito www.primiallaprima.it o utilizzando il circuito delle Casse Rurali Trentine: quelli per le serate del mercoledì e di venerdì 9 costano 5 euro, quelli per gli altri quattro venerdì 7 euro. L’abbonamento alle nove serate costa 35 euro.

Dopo l’incontro con Christophe Profit il microfono passerà nelle mani di Alessandro Beber, protagonista mercoledì 7 nell’aula magna dello stesso Polo Scolastico. 

Anche quest’anno la manifestazione raccoglierà fondi per l’Associazione no profit «Oskar for Langtang», contribuendo alla ricostruzione di strutture mediche, logistiche e di ricovero per gli abitanti di quella zona martoriata dal terremoto del 2015.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Il sito utilizza cookie di terze parti per migliorare i servizi e analizzare il traffico. Continuando la navigazione ne accetti l'utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi