Vipera: il serpente sordo che avverte le vibrazioni del suolo

Una vipera (foto Angelo Caliari)
Una vipera (foto Angelo Caliari)

La vipera o aspide, nella fotografia in alto di Angelo Caliari, è un serpente sotto molti aspetti sorprendente: innanzitutto non è un animale aggressivo, anzi, se disturbata, tende sempre a scappare e a nascondersi, non rappresentando un pericolo per l’uomo, a meno che non sia molestata o calpestata, casi questi in cui reagisce in modo repentino, mordendo (il morso di vipera comunque raramente è mortale per l’uomo, i più esposti ai rischi, oltre agli anziani e ai bambini, sono le persone allergiche e malati cronici).

La vipera, inoltre, si caratterizza per la testa con l’apice del muso leggermente rivolto all’insù e le squame piccole e numerose che coprono la testa. Rispetto ad altri serpenti, come per esempio l’innocuo colubro, gli occhi della vipera hanno la pupilla verticale ellittica.

Si tratta di un animale a sangue freddo (per questa ragione è attiva quando la temperatura al suolo raggiunge i 25-27 gradi). In inverno, invece, effettua una cosiddetta latenza, nascondendosi in anfratti del terreno. La vipera è sorda, ma riesce ad avvertire le vibrazioni del suolo.