Wwf: “Terza cattura di M49 vera e propria persecuzione”

207
L'orso M49 (foto archivio Ufficio stampa PAT)
L'orso M49 (foto archivio Ufficio stampa PAT)

Sulla cattura dell’orso M49 avvenuta questa mattina è intervenuto il Wwf che ha parlato di “una vera e propria persecuzione verso Papillon, catturato per la terza volta in poco più di un anno”.

“M49 – ha ribadito il Wwf – non può rientrare nelle categorie di ‘orso pericoloso’ o ‘orso confidente’, non avendo mai mostrato né comportamenti di abituazione né atteggiamenti aggressivi verso le persone. Papillon è un esemplare che si è reso protagonista in passato solo di alcuni danni al patrimonio zootecnico, in ogni caso molto inferiori al valore inestimabile che ha un orso per la biodiversità e che per questi motivi va attentamente monitorato, ma non rinchiuso. Lo stesso Pacobace (Piano d’azione interregionale per la conservazione dell’orso sulle Alpi) prevede la possibilità di monitoraggio e traslocazione per gli orsi che mostrano comportamenti simili, forme di gestione diverse da quella che ancora oggi sembra l’unica prevista dalla Provincia autonoma di Trento”. 

Il Wwf auspica pertanto che M49 venga rimesso in libertà, ma questa volta mettendo in atto un attento ed efficace sistema di monitoraggio, tramite radiotelemetria, che consenta ad una squadra appositamente dedicata di seguire tutti i suoi spostamenti, così da prevenire eventuali situazioni di criticità. 

Il Wwf sottolinea inoltre la necessità di investire più risorse nella prevenzione e nella corretta informazione. La prima e necessaria azione per evitare l’insorgenza di tali comportamenti in un predatore selvatico è infatti la messa in sicurezza delle strutture e e del patrimonio zootecnico, e non la captivazione o, peggio ancora, l’abbattimento degli animali. 

Nel caso che M49 non venga rimesso in libertà, il Wwf chiede che la captivazione dell’orso avvenga in una struttura adeguata, ampia e che rispetti il benessere psico-fisico dell’animale, differente dal Casteller. Chiede inoltre, per garantire la sicurezza e il benessere di M49 e degli altri orsi captivati a Casteller la costituzione urgente di una task force di controllo, di cui farne parte.