Yanez Borella e Giacomo Meneghello: il momento del viaggio più difficile

Yanez Borella e Giacomo Meneghello stanno vivendo forse il momento più impegnativo del loro viaggio-avventura, dal Trentino alla Cina, lungo la Via della Seta di Marco Polo, “a cavallo” di speciali e.bike con al seguito un carrello dotato anche di pannello fotovoltaico.

Li abbiamo sentiti al telefono (tra mille difficoltà di collegamento) e non a caso parliamo di momento impegnativo, infatti si trovano in pieno deserto, nella Repubblica dell’Uzbekistan, in direzione della città di Bukhārā, poco lontano dalla più famosa Samarcanda: stanno affrontando di tutto: temperature di 40 gradi; strade molto pericolose piene di buche e di insidie; distanze da un centro abitato all’altro di 150-200 km; virus intestinale legato all’acqua; continue forature delle ruote dei carretti; difficoltà nei collegamenti telefonici. Insomma un problema dietro l’altro, affrontati però con forza e determinazione.

L'avventura di Yanez Borella e Giacomo Meneghello: in Uzbekistan s'incontrano numerosi cammelli (foto Giacomo Meneghelli)
L’avventura di Yanez Borella e Giacomo Meneghello: in Uzbekistan s’incontrano numerosi cammelli (foto Giacomo Meneghelli)

Yanez e Giacomo il deserto è la parte più dura del viaggio?

«Sì, siamo reduci da diversi giorni nel deserto durante i quali non abbiamo potuto comunicare con nessuno per mancanza di connessione, con temperature di 40 gradi e in condizioni fisiche precarie, avendo avuto problemi intestinali, probabilmente per avere bevuto dell’acqua che il venditore ci ha venduto per buona, ma che quasi sicuramente proveniva da un pozzo. Ma la sete era tale che non potevamo più resistere».

Percorrere le strade dell'Uzbekistan presenta numerose difficoltà (foto Giacomo Meneghello)
Percorrere le strade dell’Uzbekistan presenta numerose difficoltà (foto Giacomo Meneghello)

Avete bisogno di molta acqua al giorno?

«Sì, almeno 10 litri al giorno se consideri che mediamente abbiamo temperature di 40 gradi».

Temperature altissime durante il giorno. La notte scendono, raggiungendo circa i 18 gradii (foto Giacomo Meneghello)
Temperature altissime durante il giorno. La notte scendono, raggiungendo circa 18 gradi (foto Giacomo Meneghello)

E come  fate a procurarvela?

«In mezzo al deserto non è facile, quando passiamo da un centro abitato, praticamente postazioni militari, distanti l’uno dall’altro 150-200 km, qualcuno ci vende qualche bottiglia. Ma anche questo non è facile, perché nessuno qui parla inglese e non avendo connessione internet non possiamo neanche utilizzare il traduttore di Google quindi comunichiamo solo a gesti».

Che impressione avete dell’Uzbekistan, dei loro abitanti?

«Per ora abbiamo visto un paesaggio brullo, desertico, con tanti cammelli e cavalli, pozzi petroliferi e di gas naturale. Le persone sono molto curiose a volte anche troppo, ci fanno tantissime domande in modo insistente. Ma la cosa che ci ha impressionato di più sono le condizioni delle strade, per lunghi tratti senza asfalto, con buche giganti pericolosissime: percorrerle è difficile e anche rischioso. Abbiamo forato le ruote dei carretti diverse volte e procurarsi i mezzi di ricambio in questi posti, nei negozi che sono dei bazar, è un’impresa».

Un bazar (foto Giacomo Meneghello)
Un bazar (foto Giacomo Meneghello)

Possiamo quindi dire che state affrontando forse la parte più difficile del viaggio?

«Sicuramente è molto difficile, soprattutto per la noia di pedalare per giorni nel nulla e questo ci sta mettendo a dura prova, anche dal punto di vista delle condizioni fisiche, ma non molliamo e andiamo avanti!».

Yanez Borella e Giacomo Meneghello, sorridenti nonostante le mille difficoltà (foto Giacomo Meneghello)
Yanez Borella e Giacomo Meneghello, sorridenti nonostante le mille difficoltà (foto Giacomo Meneghello)

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Il sito utilizza cookie di terze parti per migliorare i servizi e analizzare il traffico. Continuando la navigazione ne accetti l'utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi