Yanez Borella ed Enzo Romeri tentano il record in Paganella

I due atleti, sabato 13 febbraio, saliranno e scenderanno con gli sci d'alpinismo lungo le piste di sci della Paganella senza sosta, per circa 14 ore, con l'obiettivo di coprire 8848 metri di dislivello. Ispirandosi all'Everest

190
Yanez Borella ed Enzo Romeri (foto Giacomo Meneghello)
Yanez Borella ed Enzo Romeri (foto Giacomo Meneghello)

Yanez Borella ed Enzo Romeri, i due super atleti di Fai della Paganella, sabato 13 febbraio tenteranno una nuova straordinaria impresa. Questa volta a casa loro: in Paganella. I due amici saliranno e scenderanno con gli sci d’alpinismo lungo le piste di sci della Paganella senza sosta per circa 14 ore con l’obiettivo di coprire 8848 metri di dislivello. Gli stessi metri della vetta più alta del Pianeta Terra, l’Everest.

All’impresa hanno dato il nome di “Everesting Paganella”. Il tentativo di record (anche se Yanez ed Enzo non amano definirlo tale) avrà inizio alle cinque del mattino. Il supporto tecnico e logistico saranno garantiti, rispettivamente, dalla società degli impianti di risalita “Paganella 2001” e dall’Apt Dolomiti Paganella.

L'eploratore e alpinista Yanez Borella
L’eploratore e alpinista Yanez Borella

“Sarà una scusa come un’altra per metterci alla prova, per stare insieme – spiegano Yanez Borella ed Enzo Romeri – ma soprattutto per valorizzare e promuovere il luogo dove ci alleniamo, giriamo e viviamo. Nessun record, anche se ovviamente il cronometro sarà con noi e lo guarderemo ogni tanto. Quindi nessuna dimostrazione, ma solo voglia di fare fatica. Tanta fatica”.

“Il nostro territorio offre meraviglie naturali ed esperienze straordinarie: Yanez ed Enzo ce lo ricordano ancora una volta con questa impresa sportiva”, afferma Luca d’Angelo, Destination Manager di Dolomiti Paganella. “Per non farsi cogliere impreparata, l’area di Dolomiti Paganella non si è mai fermata in questi mesi: abbiamo continuato a lavorare dietro le quinte, nonostante gli impianti chiusi al pubblico, per far sì che la zona e le piste siano agibili in sicurezza per questi eventi sportivi”.

Il campione di corsa in montagna Enzo Romeri
Il campione di corsa in montagna Enzo Romeri

Il tentativo di record su Facebook

Il tentativo di record potrà essere seguito sulla pagina Facebook Soul Silk e su Instagram di @PaganellaSki, dove i due atleti pubblicheranno stories e foto con i momenti salienti.

Le imprese di Yanez Borella ed Enzo Romeri

I due atleti di Fai della Paganella si allenano insieme dal 2011 e nel 2020 hanno percorso in soli 7 giorni la parte trentina del Sentiero della Pace (circa 500 km), il tracciato che unisce i luoghi della memoria seguendo la linea del fronte della Prima guerra mondiale.

Nato a Milano, Yanez Borella da oltre 30 anni vive a Fai della Paganella, dove è giunto dopo avere trascorso l’infanzia in Abruzzo, ai piedi del Gran Sasso. La sua passione per i viaggi lo ha portato dal Brasile alla Nuova Zelanda, quella per lo sport a superare i suoi limiti tra scialpinismo e ultra trail. Questi due amori si sono uniti nel 2019, quando, insieme all’amico fotografo Giacomo Meneghello, ha percorso oltre 10.000 km in e-bike dal Trentino alla Cina, seguendo le orme di Marco Polo e scalando una vetta per ogni stato attraversato.

Enzo Romeri è nato e cresciuto a Fai della Paganella. Alle spalle ha una carriera agonistica nel ciclismo e poi nella corsa in montagna. Come trail runner nel 2018 è salito sul gradino più alto del podio della Dolomiti Brenta Trail, il percorso di 64 km e 4200 metri di dislivello che attraversa una delle catene montuose più belle del mondo: le Dolomiti di Brenta.