Zanchini, Legambiente: nel Revovery plan risorse per l’adattamento al clima

85

In occasione della presentazione del Rapporto 2020 di CittàClima Edoardo Zanchini, vicepresidente di Legambiente ha evidenziato come l’Italia sia ad oggi l’unico grande Paese europeo senza un piano di adattamento al clima, per cui si continuano a rincorrere le emergenze senza una strategia chiara di prevenzione.

“Dal 2013 – ha detto Zanchini – il nostro Paese ha speso una media di 1,9 miliardi l’anno per riparare ai danni e soltanto 330 milioni per la prevenzione: un rapporto di 6 a 1 che è la ragione dei danni che vediamo nel territorio italiano – osserva ancora Zanchini – Il Recovery plan deve contenere la risposta a queste sfide, con risorse per l’adattamento e un cambio della governance che oggi non funziona. Del resto, oggi sappiamo che cosa dobbiamo fare, come raccontiamo con decine di buone pratiche nel rapporto, e abbiamo tutte le informazioni e gli strumenti per analizzare le aree coinvolte dai fenomeni, per comprenderne le possibili cause antropiche, le scelte insediative, i fenomeni di abusivismo edilizio che ne aggravano gli impatti e individuare efficaci strategie di contrasto e adattamento”.